E’ partita sotto i migliori auspici, la stagione dei rallies in Toscana, con la prima edizione della Coppa Liburna Rally Asfalto, corsa tra la serata di ieri e la mattina odierna. Ieri, alle 17:30, è stato dato il via dal Porto di Livorno alla presenza del neo Presidente dell’Automobile Club d’Italia (nonché attuale Presidente CSAI), l’ing. Angelo Sticchi Damiani ed insieme a lui hanno presenziato i Vice Presidenti CSAI Mario Colelli e Bruno Longoni, oltre al Segretario Federale, il dottor Marco Ferrari.

Anche seconda gara di rallies in Italia, la Coppa Liburna Rally Asfalto, la gara è stata definita come tipologia “Rally2”, quindi due prove da ripetere altrettante volte. Indetta dall’Automobile Club Livorno ed organizzata da ACI Livorno Sport, con il suo nome ha riportato alla mente di molti momenti di grande storia della specialità ed una volta accesi i motori, affrontando le Prove Speciali di Sassetta (due passaggi ieri sera) e della Traversa Livornese (due passaggi oggi), è stato confermato l’elevato livello qualitativo del percorso, ricavato evidentemente dalla tradizione del rallismo livornese.

Il successo è andato nella mani di Daniele Batistini, affiancato dal lucchese Pinelli, su una Peugeot 207 S2000. La coppia vice-Campione 2011 del Trofeo Rally Terra, ha messo al sicuro il risultato praticamente con i due passaggi della prova speciale corsa ieri sera a Sassetta, percorso storico, che per Batistini è praticamente la gara di casa abitando nella vicina Suvereto (da dove partiva la prova). Il dualismo Batistini lo ha ingaggiato, come accadde durante la passate edizione, con Luca Baldini (Peugeot 207 S2000), rientrante dopo un anno di stop ed i due si sono praticamente scambiate le posizioni finali del 2011. Al concreto attacco di Batistini sulla prima prova speciale, nonostante dovesse sistemare l’assetto della vettura, ha fatto da contraltare la difficoltà dell’altro, con l’appannamento del parabrezza e già dopo due impegni con il cronometro Batistini aveva il conforto di oltre 30″ di vantaggio.

Stamani Baldini ha vinto entrambi i passaggi sulla “Traversa Livornese”, ma non è bastato, Batistini ha saputo gestire la propria leadership andando così a cogliere un risultato decisamente esaltante pur terminando l’impegno con problemi all’interfono dei caschi, per la cui causa non ha potuto sentire scandite le note ed indicazioni del copilota Pinelli.

Baldini da parte sua ha saputo tenersi ben saldo il posto d’onore, contenendo con tranquillità le incursioni del pistoiese Cristiano Matteucci, con Castiglioni alle note, pure lui su una Peugeot 207 S2000. Autore di una prestazione regolare, limitata durante le prime battute da una errata scelta di gomme, Matteucci ha colto la terza posizione finale, quindi una nuova soddisfazione alla guida della vettura francese che guida da solo un anno.

Ai piedi del podio, in quarta posizione, l’altro pistoiese Massimiliano Danesi, affiancato da Rosignoli, anche loro su una Peugeot 207 S2000. Danesi era al debutto con la vettura ed è stato limitato nella prestazione prima da una penalità di 10″ per partenza anticipata sulla prima Prova Speciale e poi subito dopo da un problema sorto al cambio, poi ovviato con l’intervento riparatore al service area. Dalla classifica è mancato il montecatinese Paolo Moricci, al debutto con la versione gruppo R della sua Mitsubishi Lancer Evo IX. Dopo aver terminato la prima porzione di gara in terza posizione, alla ripresa delle ostilità stamani non ha potuto proseguire l’impegno per problemi tecnici.

Bello e spettacolare il confronto nel Gruppo N, con protagoniste le vetture a due ruote motrici. Il successo è andato all’emiliano Massimiliano Cecchini (Renault Clio RS) che ha saputo tenere sempre sulla corsa il pistoiese Leonardo Pucci (idem), il quale nell’ultima prova speciale ha avuto da recriminare l’essere stato rallentato dal concorrente che gli stava davanti in ordine di partenza, incappato in una foratura. Cecchi e Pucci sono arrivati sotto la bandiera a scacchi divisi da soli cinque secondi.

L’organizzazione ha potuto contare su una forte sinergia con “Porto Livorno 2000”, la Società che gestisce il Porto Passeggeri con il Terminal Crociere e la Stazione Marittima labronica. Le ampie strutture del Terminal Crociere che hanno ospitato la Direzione Gara, la Segreteria e la Sala Stampa, gli spazi antistanti che hanno accolto partenza e arrivo oltre che i riordinamenti ed il Parco di Assistenza, hanno permesso alla gara di offrirsi nel miglior modo possibile, certamente apprezzato da piloti, squadre ed addetti ai lavori. Non è mancato anche quest’anno il sostegno delle Amministrazioni Pubbliche. La Provincia di Livorno, che già salutò con entusiasmo il ritorno “alle origini” della Coppa Liburna nel 2011, ha conferito il suo patrocinio, così come hanno fatto il Comune di Livorno insieme a quelli di Rosignano Marittimo, Sassetta e Suvereto.

La gara è andata dunque in archivio con un successo a tutto tondo, avvalorata dai 74 partenti. Un successo anche decretato anche dal consistente afflusso di pubblico sulle prove nonostante il freddo, altro sinonimo che nel contesto sportivo nazionale, della Coppa Liburna vi sono ampi spazi e possibilità concrete per tornare al fasto passato.

Classifica

01. Batistini/Pinelli – Peugeot 207 S2000 – 29:50.0
02. Baldini/Agostinelli – Peugeot 207 S2000 – +29.7
03. Matteucci/Castiglioni – Peugeot 207 S2000 – +56.1
04. Danesi/Rosignoli – Peugeot 207 S2000 – +1:12.3
05. Orioli/Riterini – Renault New Clio – +1:52.7
06. Cecchini/Guastini – Renault Clio RS – +2:20.6
07. Pucci/Leporatti – Renault Clio RS – +2:25.6
08. Mori/Meini – Renault Clio S1600 – +2:32.5
09. Scatena/Benedetti – Peugeot 106 – +2:52.8
10. Colombini/Bonuccelli – Renault Clio S1600 – +3:08.9


Stop&Go Communcation

E’ partita sotto i migliori auspici, la stagione dei rallies in Toscana, con la prima edizione della Coppa Liburna Rally […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/rally-290112-03.jpg 1° Coppa Liburna Rally Asfalto: successo per Batistini/Pinelli