Sono 84 gli equipaggi iscritti alla 1a Ronde di Gioiosa Marea, la gara messinese del 19 e 20 marzo organizzata tecnicamente dalla peloritana Eagles Racing e promossa da un gruppo di appassionati sportivi locali, con il supporto diretto dell’Amministrazione Comunale della località tirrenica famosa per l’incantevole bellezza dei suoi paesaggi e l’azzurro mare prospiciente le Isole Eolie.

Molti i nomi di spicco del rallismo nazionale che hanno scelto la gara messinese confidando sulla bellezza dell’impegnativa e spettacolare prova speciale che caratterizzerà la competizione, decidendo la vittoria sui 10,60 Km completi di ogni caratteristica cara ai migliori specialisti dei rally. Già teatro di combattute e spettacolari sfide in passato, il tracciato, che dalle porte di Gioiosa affacciata sul Mar Tirreno, sale fino alle falde dei Monti Nebrodi, per poi ridiscendere verso le belle spiagge di San Giorgio di Gioiosa Marea, è stato riproposto da promotori ed organizzatori per l’elevato livello tecnico che garantisce alla competizione e per dar modo al pubblico di vivere attraverso lo spettacolo della corsa, alcuni dei luoghi più suggestivi del territorio.

Sabato 19 marzo dalle 10 alle 14.30 si svolgeranno le verifiche sportive e tecniche presso il campo sportivo, mentre gli equipaggi dalle 10 alle 17 potranno svolgere le ricognizioni autorizzate sulla prova. Le ricognizioni sono controllate e previste con vettura stradale, nel pieno rispetto del codice della strada. Già dal pomeriggio si potranno ammirare le vetture da gara in Piazza Municipio dove sarà allestito il Parco Partenza. Alle 19 inizierà la Cerimonia di Partenza alla presenza del dott. Ignazio Spanò Sindaco di Gioiosa, particolarmente entusiasta dell’iniziativa. Dopo la pausa notturna la parola ai motori ed al cronometro con i quattro passaggi sulla Prova “Gioiosa Marea”, prima del traguardo previsto alle 17 sempre nel cuore del suggestivo centro.

Tra i protagonisti della vigilia alcuni dei nomi più noti nel panorama nazionale e non solo, come lo svizzero Max Beltrami che affiancato da Vittorio Sala sferrerà il suo attacco al volante della Citroen Xsara WRC per i colori della Zero 4 Più, su un’altra world rally car la Peugeot 206 schierata dalla jonica New Turbomark ci sarà il romano Fabio Angelucci sempre navigato dall’esperto Massimo Cambria di San Pier Niceto, ma tanti sono i cavali di cui dispone la Subaru Impreza WRX A8 d cui disporranno i rientranti Filippo Bellini di Montalbano Elicona ed Alessandra Gregorio di Brolo, il vincente equipaggio della Sikelia che torna in gara dopo una stagione fuori dall’abitacolo.

A sbaragliare la concorrenza in generale e tra le S2000 in particolare, ci penseranno però il forte pilota di casa della Tirreno Corse Carmelo Franco Molica, navigato da Tino Pintaudi sulla Abarth Grande Punto, su vettura gemella sarà il bergamasco Damiano Reduzzi navigato da Tiziana Desole, mentre l’agrigentino Giuseppe Patti a cui leggerà le note il concittadino Gabriele Monreale, disporrà della Peugeot 207 S2000 come l’equipaggio della Sant’Angelo Corse formato dal laziale Giuseppe Scriva che per l’occasione sarà coadiuvato dal bravo santangiolese Giovanni Lo Neri. Il numero 1 è stato assegnato al peloritano del Messina Racing Team, reduce dai successi in Coppa Italia in S1600 Giuseppe Alioto, che gareggerà ora su una Renault New Clio R3, in vista dell’impegno stagionale nel monomarca francese e sulla quale sarà affiancato dall’abile Alessandro Anastasi di Villafranca Tirrena.

Sempre su Renault New Clio R3 ci saranno tra gli altri, il giovane brolese Ettore Caranna, il santateresino Danilo Novelli che esordisce insieme ad Antonio Pittella con i colori Sunbeam Motorsport ed il palermitano portacolori Aspas Claudio Savioli. Esordio in gara per la scuderia gioiosana Prodriver Sport con l’ennese Gandolfo Lo Porto anche lui su Renault New Clio come il messinese Giovanni Celesti che difenderà i colori della peloritana La Martina Rally Team. La lotta per il gruppo A vedrà tra i protagonisti il torrese Giuseppe Scibilia che torna in campo con la sua Renault Clio RS con comandi adattati, affiancato da Maurizio Messina, contro due messinesi come Angelo Di Dio su Renault Clio RS e Letterio Mondello che ha scelto la Peugeot 206.

Il vice campione siciliano ed il campione tra i navigatori, ossia Osman Caristi e Francesco Gismondo hanno scelto una sempre affidabile e potente Renault Clio Williams per essere tra i primi attori della gara, ma in categoria e nella classifica assoluta dovranno fronteggiare tra gli altri, gli attacchi del nisseno Roberto Lombardo su Renault Megane, del sampietrino Giuseppe Schepisi e dell’inossidabile saccense Calogero Sicilia, entrambi su Clio Williams. A puntare al gruppo N oltre a Giuseppe Territo che potrà contare sulla potenza della Mitsubishi Lancer EVO, tra gli altri saranno anche il ragusano campione siciliano di classe Francesco D’Izzia ed i messinesi Nunzio Longo e Luigi Ceraolo, tutti su Renault Clio RS.

Gara nella gara per l’equipaggio più giovane e meglio classificato, al quale sarà consegnato il premio dedicato alla memoria di Luca Arlotta, il giovane rallista di San Piero Patti che ha sacrificato eroicamente la propria vita, salvando altre persone che si trovavano in pericolo in mare. “Il tracciato è stato finora la nostra garanzia – dichiarano i promotori – Il buon numero d’adesioni è stato raggiunto anche perché i piloti conoscono la spettacolarità della prova che assicura un eccellente livello alla corsa”.


Stop&Go Communcation

Sono 84 gli equipaggi iscritti alla 1a Ronde di Gioiosa Marea, la gara messinese del 19 e 20 marzo organizzata […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/marea.jpg 1° Ronde di Gioisa Marea – Chiuse le iscrizioni: sono 84 gli equipaggi al via