Per la gioia del pubblico locale, alte temperature e l’Anderlecht in testa: è cominciato così il week-end di Zolder della Superleague Formula, che arriva qui per la terza volta su tre edizioni per affrontare l’appuntamento di metà stagione. La leadership del club belga (che a sede a Bruxelles, situata a circa 80 chilometri dal tracciato) fa sorridere anche gli appassionati italiani, considerando che al volante della vettura bianco-viola c’è Davide Rigon.

Il vicentino, che qui ebbe modo di imporsi nel 2008, ha fermato i cronometri sul tempo di 1:20.644, risultando il più veloce al termine della prima sessione di prove libere in programma oggi pomeriggio. Rigon ha preceduto per 182 millesimi Max Wissel, alfiere del Basilea, mentre è terzo John Martin. L’australiano è stato inoltre protagonista di un testacoda alla Curva 10, a causa del quale è stata esposta la bandiera rossa. La sua monoposto, infatti, è rimasta ferma sui cordoli senza riuscire a ripartire.

A seguire troviamo Tristan Gommendy (4°) e Yelmer Buurman (5°). Il milanista si è subito messo davanti a Craig Dolby, grande interprete di questo circuito e motivato a riconsolidare la vetta in classifica generale del Tottenham. Il britannico, tuttavia, al momento è soltanto decimo. In top ten troviamo poi Chris van der Drift e Robert Doornbos, al comando in alcuni frangenti, dimostrando quindi di aver compiuto qualche progresso sul fronte prestazionale con il Corinthians. Il rientrante Duncan Tappy, sul podio a Silverstone, è 8° con il Flamengo.

In una vigilia rivelatasi alquanto movimentata nel paddock, sono numerosi i cambiamenti sulla griglia. Oltre alla dipartita di Sebastien Bourdais e del team LRS Formula (l’Olympique Lione è quindi assente in questo round), l’elenco degli iscritti annovera due novità importanti. Lo Sporting Lisbona, sostituendo Borja Garcia, si è affidato a Andy Soucek, campione in carica della Formula 2 e attuale collaudatore della Virgin F1; lo spagnolo torna in questa categoria dopo l’esperienza di due anni fa con l’Atletico Madrid.

Anche Franck Montagny, nonostante il successo in Gara 2 a Jarama, ha deciso di abbandonare la Superleague per gli scarsi risultati. A difendere la bandiera del Bordeaux è stato così chiamato all’ultimo momento Jaap Van Lagen (16°), oggi impegnato in Porsche Supercup dopo i trascorsi nel WTCC con la Lada. Un altro esponente dei Paesi Bassi quindi, che per adesso ha comunque avuto qualche difficoltà nel prendere dimestichezza con i 750 cavalli erogati dalla Panoz preparata dalla Barazi Epsilon. Van Lagen, del resto, si è rimesso ai comandi di una monoposto dopo i trascorsi in F.Renault 3.5 nel periodo 2005-2006.

Infine, c’è da registrare l’addio di un’altra struttura: la Racing For Holland di Jan Lammers, che ha gettato la spugna, anch’essa, per i magri risultati raccolti gestendo la franchigia del PSV Eindhoven in questa prima parte del 2010. La compagine bianco-rossa rimane comunque al via con il solito Narain Karthikeyan (15°), assistito ora dallo staff del Reid Motorsport.

Classifica

01. Davide Rigon – Anderlecht – 1:20.644
02. Max Wissel – Basilea – +0.182
03. John Martin – Guoan Pechino – +0.280
04. Tristan Gommendy – Galatasaray – +0.407
05. Yelmer Buurman – Milan – +0.417
06. Chris van der Drift – Olympiacos – +0.497
07. Robert Doornbos – Corinthians – +0.669
08. Duncan Tappy – Flamengo – +1.029
09. Craig Dolby – Tottenham – +1.033
10. James Walker – Liverpool – +1.041
11. Julien Jousse – Roma – +1.168
12. Marcos Martinez – Siviglia – +1.258
13. Andy Soucek – Sporting Lisbona – +1.308
14. Alvaro Parente – Porto – +2.263
15. Narain Karthikeyan – PSV Eindhoven – +2.706
16. Jaap Van Lagen – Bordeaux – +4.005
17. Maria de Villota – Atletico Madrid – +4.143

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Per la gioia del pubblico locale, alte temperature e l’Anderlecht in testa: è cominciato così il week-end di Zolder della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/slfslf-160710-011.jpg Zolder – Libere 1: L’Anderlecht in testa con Rigon sul circuito di casa, pioggia di novità sullo schieramento