Le due Toyota TS050-Hybrid correranno la 6 Ore del Fuji con ben 26 kg di zavorra extra. La decisione da parte del FIA Endurance Committee in vista del quarto round del World Endurance Championship 2018/2019 che prenderà il via venerdì prossimo.

Inoltre, nonostante il netto dominio tecnico evidenziato nelle prime tre apparizioni della “Super-Season” da parte dei prototipi giapponesi, Toyota ha accondisceso all’eliminazione del gap in termini di consumo che prevedeva uno stint ridotto di 2 giri per le LM P1 non ibride per le gare di 6 ore. L’equivalenza è stata ottenuta – nello spirito del regolamento – aumentando i valori di consumo di carburante permessi per stint, oltre ad incrementi nel diametro dei bocchettoni di rifornimento, per le vetture non ibride.

Una decisione quest’ultima forse tardiva ma che potrebbe finalmente garantire dei veri duelli anche tra i prototipi della classe regina, che dopo la doppia squalifica di Silverstone vede l’equipaggio della Rebellion #3 inseguire a soli 2 punti di distanza Fernando Alonso e C.

Diffusa anche la nuova versione del Balance of Performance per le GT. Il nuovo BoP per le GTE-Pro, ancora in versione automatica nonostante le modifiche una-tantum concesse alle Aston Martin (e marginalmente alle Ferrari) in vista di Silverstone, prevede una riduzione di peso di ben 20 kg per le due BMW M8 GTE, che faticano ancora ad imporsi nella serie mondiale, oltre ad un sensibile incremento nella pressione del turbo ed un incremento di 2 litri nella capacità del serbatoio.

A questa modifica – derivante come da regolamento dalle misurazioni effettuate sulle prestazioni di Spa e Silverstone – fa da contraltare l’altrettanto importante incremento di peso assegnato alle Ford GT (+18 kg, il massimo concedibile per round) e alle Porsche (+2 kg). Sia per le due GT dell’ovale che per le 911 RSR anche riduzioni di potenza mediante una riduzione minima della pressione del turbo per le Ford e una riduzione del restrittore d’aria di 0,3 mm per le Porsche; per entrambe e vetture anche una riduzione della capacità del serbatoio di un litro.

Nessuna modifica rispetto a Silverstone sia per le Aston Martin che le Ferrari iscritte in GTE-Pro.

Anche in GTE-Am non è stata prevista nessuna variazione alle 488 della precedente generazione, ma alle Porsche e alle Aston Martin spec-2017 che hanno dominato la classifica finale di Silverstone sono stati imposti rispettivamente 10 e 5 kg di zavorra extra. Ricordiamo che in questa classe il Balance of Performance non viene definito automaticamente.

Le attività in pista in Giappone inizieranno venerdì 12 ottobre alle ore 11.20 locali con le prime libere. Qualifiche il sabato dalle 14.00, mentre lo start della 6 Ore di Fuji avverrà alle 11.00 di domenica 14 ottobre.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

In GTE-Pro, il BoP automatico regala un nuovo aiuto a BMW e penalizza Ford e Porsche

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/10/Toys_Silv.jpg WEC – Toyota rallentate al Fuji