Cambio della guardia in casa Rebellion Racing. Il team svizzero ha reso noto stamane di avere ingaggiato Nathanaël Berthon a partire dalla 1.000 km di Sebring e per il resto della “Super-Season” 2018-2019 e per l’intera stagione successiva del World Endurance Championship.

Il 29enne francese ha avuto fin qui una carriera variegata e ondivaga. Dopo il necessario apprendistato nella filiera Renault, Berthon, ha disputato quattro intere stagioni GP2, con la vittoria nella sprint race dell’Hungaroring nel 2013 col Trident Racing quale miglior risultato assoluto.

L’anno seguente il debutto nei prototipi, col debutto in ELMS e a Le Mans con l’Oreca LM P2 del Murphy Prototypes e la storica pole position casalinga a Le Castellet, cui farà seguito anche la prima nel WEC in Bahrain con la Lotus del ByKolles.

A seguire ancora la serie endurance europea ed altre quattro partecipazioni a Le Mans, l’ultima delle quali con il DragonSpeed, team nel quale ha dovuto poi cedere il sedile ad Anthony Davidson dopo aver disputato le prime due manche della presente “Super-Season”, e cui ha fatto seguito il debutto full-time nel WTCR.

Non vi è ancora ufficialità al riguardo, ma dovrebbe essere Mathias Beche a cedere il volante della Rebellion R13-Gibson LM P1 #3, che al momento viaggia in terza posizione assoluta nella classifica generale del World Endurance Championship dopo la vittoria ereditata a Siverstone e i due terzi posti di Spa e Le Mans.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Dovrebbe sostituire Mathias Beche sulla R13 #3

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/01/berthon.jpg WEC – Nathanaël Berthon nuovo acquisto Rebellion