Ennesimo colpo di scena a Le Mans. All’inizio della ventunesima ora di gara di Andrè Lotterer rallenta di colpo all’entrata di Tertre Rouge con la Porsche al comando.

L’ex-Audi cerca di rientrare ai box seguendo le istruzioni del box ma la strada è tanta e la velocità e l’autonomia garantite dal sistema ibrido non possono evitare di dilapidare i 13 giri di distacco che la separano dall’Oreca #38 del Jackie Chan DC Racing si Oliver Jarvis, alla testa delle LM P2.

Da dietro sta rinvenendo l’altra 919 Hybrid #1 di Brendon Hartley, separata dalla entry gestita da Jota da 3 soli giri, da nelle tre ore e mezza rimanenti, al momento virtualmente giò sul gradino basso del podio ditro la Vaillante Rebellion #13.

Sale di livello anche la battaglia tra le GTE-Pro. Sempre cinque le vetture nel giro della Porsche 911 RSR superstite, ora condotta da Patrick Pilet, che a metà della ventunesima ora vanta circa 43” di vantaggio sulla Ford di Andy Priaulx ed quasi 1’ sulla Corvette di Jan Magnussen, con la quale si alterna al comando della categoria grazie alle diverse strategie.

Nonostante le diverse forature, si mantiene in quarta posizione l’Aston Martin #95 – grande prova di Daniel Serra al fianco dei due danesi campioni in carica – davanti alla Ferrari #71. L’altra 488 GTE è uscita dai box dopo un intervento costato circa 18 giri e chiude la classifica di categoria.

Non cambia la gerarchia infine in GTE-Am, con la Ferrari del JMW davanti alla #55 di Spirit of Race e alla #63 di Scuderia Corsa.

Piero Lonardo

La classifica alla ventesima ora di gara


Stop&Go Communcation

Leader virtuale l’Oreca LM P2 del Jackie Chan DC Racing

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/06/PLM9454-1024x681.jpg WEC – Le Mans, 20ma ora: Clamoroso, si ferma anche la Porsche di testa!