Le Corvette, mattatrici in GTE-Pro durante la Journée Test di domenica scorsa, sono state rallentate per la 24 Ore di Le Mans. Alle due C7.R verranno infatti ridotto i restrittori d’aria di 0,2 mm.

Questa è l’unica modifica sostanziale al BoP delle vetture in specifica 2017 resa nota dall’ACO, che ha invece approfittato dei test collettivi per verificare i più recenti parametri di consumo ed allineare le capacità dei serbatoi di tre dei quattro contender della categoria. Alle Ferrari e alle Aston Martin sono stati infatti concessi 3 litri extra di carburante, contro i due di Ford e Corvette ed il litro in più per le nuove Porsche 911 RSR.

Variazioni ai serbatoi anche in GTE-Am, con Ferrari ed Aston Martin che ricevono 4 litri extra. Per le 488 dello scorso anno anche un piccolo aiuto alla pressione del turo su tutti regimi.

Come noto questi cambiamenti sono da intendersi non definitivi, con l’ACO che si riserverà, come avvenuto nella scorsa edizione, di apportare ulteriori modifiche sul tema fino allo start della gara.

Sempre sul tema delle equivalenze, ha destato scalpore durante la Journèe Test, la scarsa performance delle Ligier LM P2, letteralmente surclassate con un distacco di almeno 3” sul giro singolo, dalle 14 Oreca presenti. Anche in tema di velocità di punta i prototipi di casa Onroak non hanno brillato, lasciando la ribalta alle Dallara P217.

Con questi presupposti, Ligier ha chiesto di poter intervenire su kit aerodinamici specifici per Le Mans, ottenendo però nella giornata odierna parere negativo da parte da tutti e tre i restanti costruttori (Oreca, Dallara e Riley-Multimatic). Va detto che questo upgrade non voleva essere l’unico aggiornamento previsto nel quadriennio appena iniziato di valenza delle attuali specifiche della categoria; questo bonus verrà riservato in un prossimo futuro e pertanto le 7 Ligier JS P217 iscritte correranno con le attuali specifiche.

Il programma della 24 ore di Le Mans prosegue lunedì con la seconda tornata di verifiche tecniche in Place de la Republique, dove nel primo pomeriggio di domenica ha fatto bella mostra di sè la Dallara LM P2 della sfida tutta italiana del Cetilar Villorba (nella foto).

Una ulteriore appendice di verifiche sarà riservata alle due LM P1 ibride, martedì mattina presso il circuito della Sarthe, dove i 60 bolidi prenderanno la pista mercoledì 14 giugno a partire dalle ore 16.00, con le prime libere.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Ligier, nessun upgrade per migliorare la velocità di punta

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/06/Villorba_Pesage-1024x682.jpg WEC – Le Mans: Il nuovo BoP rallenta le Corvette