In vista della 6 Ore di Spa-Francorchamps, punto d’avvio della “Super season” 2018/2019 del World Endurance Championship, è stato diffuso il primo Balance of Performance (BoP).

Come noto, a partire dalla metà della scorsa stagione, per le GTE-Pro si tratta del cosiddetto “BoP automatico”, le cui equivalenze vengono calcolate automaticamente in funzione delle prestazioni delle vetture.

Questo processo – valido anche per l’appuntamento di Silverstone ma non per la 24 ore di Le Mans, che godrà di un BoP specifico – ha definito innanzi tutto i parametri di partenza delle due vetture completamente nuove, la BMW M8 GTE e l’ultima generazione di Aston Martin Vantage.

La GT bavarese correrà con un peso minimo posto a 1255 kg, molto più pesante quindi rispetto alle specifiche impartite dall’IMSA ai due esemplari che hanno già debuttato negli States a Daytona e Sebring, rispetto alle quali scontano anche una discreta riduzione dei livelli di pressione del turbo.

Peso minimo di 1263 kg invece per la nuova Aston, con livelli di pressione del turbo simili a quelli delle Ford GT, che insieme alle Porsche ricevono anche 16 kg di abbuono sul peso minimo. 5 kg extra invece sono state assegnati alle Ferrari 488 GTE campioni in carica (ora denominate Evo), insieme ad una leggera riduzione della pressione del turbo.

Definito anche il BoP (non automatico) della GTE-Am, classe che quest’anno vedrà protagoniste ben quattro esemplari della Porsche 911 a motore centrale che ha debuttato lo scorso anno in GTE-Pro, tra cui quella del Project1 Motorsport (nella foto) per Jörg Bergmeister, Patrick Lindsey ed Egidio Perfetti, presentata ufficialmente nello stabilimento della casa tedesca di Lipsia.

Rispetto agli esemplari schierati tra le Pro, le 911 RSR avranno un peso minimo maggiore di ben 23 kg per un totale di 1265 kg, insieme ad un restrittore d’aria più stretto di 0,4 mm.

Stangata sul peso anche per le Aston Martin, che ricordiamo saranno nella versione 2016, non avendo ricevuto da FIA ed ACO la necessaria “dispensa” per schierare, nonostante il nuovo calendario WEC si dipani su due anni, la nuova Vantage, con ben 55 kg in più rispetto alla 6 Ore del Bahrain, nonostante un incremento del restrittore d’aria di 0,6 mm.

All’opposto, la Ferrari 488 GTE, terzo ed ultimo modello in competizione nella categoria, ha ricevuto una riduzione di peso di 8 kg, insieme a regimi leggermente ridotti della pressione del turbo.

Gran parte delle GT, ad esclusione delle Ferrari, impegnate invece a Fiorano, hanno già saggiato la pista delle Ardenne nella giornata di mercoledì, in attesa del consueto Prologue WEC, in programma il 6-7 aprile prossimi al Circuit Paul Ricard.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Per le BMW 35 kg extra rispetto al WeatherTech SportsCar Championship

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/03/PLM7202-1024x681.jpg WEC – Ecco il BoP delle GT per Spa-Francorchamps