Un altro rincalzo di lusso per la 55ma edizione della Rolex 24 a Daytona. JDC-Miller Motorsports ha infatti reso noto che l’equipaggio della sua nuovissima Oreca 07-Gibson sarà integrato da Mathias Beche.

Il 30enne svizzero è reduce da una stagione in ELMS con l’Oreca-Nissan LM P2 del Thiriet by TDS, vicecampioni 2016, più un paio di tappe nel WEC con la Rebellion R-One e con l’altra Oreca del Manor Racing e si appresta a rientrare nel campionato mondiale con le nuove Oreca 07 LM P2 del team di Bart Hayden.

Insieme a Beche, come previsto, i regular Misha Goikhberg, Chris Miller e Stephen Simpson, già protagonisti lo scorso anno tra le PC e vincitori di classe a Daytona e a Long Beach.

Dopo una stagione luci ed ombre, iniziata con le Lamborghini Huracàn GT3 di O’Gara Racing e Dream Racing, ma poi coronata dalla vittoria in GTE-Am all’ultima Le Mans con la Ferrari di Scuderia Corsa, Bill Sweedler e Townsend Bell ritornano a tempo pieno nella serie a stelle e strisce con l’Alex Job Racing.

Per gli ex-campioni (2015) della classe GTD un’Audi R8 LMS per tutto il NAEC insieme a Frankie Montecalvo. Per l’appuntamento di Daytona l’equipaggio sarà completato da Pierre Kaffer.

Confermato infine l’impegno nel season opener anche per lo Stevenson Motorsports. Sull’Audi R8 LMS contraddistinta dall’iconico numero 57, utilizzato per 10 anni a partire dal 2004 nella Grand-Am, tutti e quattro i regular della scorsa stagione:  Andrew Davis, Lawson Aschenbach, Matt Bell e Robin Liddell.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Bell e Sweedler in Audi con Alex Job Racing

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/12/jdc_oreca07-1024x487.png USCC – Beche con JDC-Miller a Daytona