Dopo cinque settimane frenetiche, è giunta al termine l’edizione 2013 della Toyota Racing Series. L’ultimo weekend sul circuito di Manfeild ha riconfermato campione Nick Cassidy, riuscito a battere la concorrenza di Lucas Auer e Alex Lynn.

Il driver neozelandese si è presentato ai nastri di partenza in vetta alla classifica generale, mantenuta anche allo start della decisiva Gara 3: la vittoria nell’ultima manche (valevole per il 58esimo New Zealand Grand Prix) è stata la ciliegina sulla torta che gli ha permesso di terminare a 915 punti in graduatoria.

In Gara 1 ad aggiudicarsi il successo è stato Steijn Schothorst, bravo a superare subito il poleman Lynn. La stessa mossa è riuscita a Cassidy (2°), con l’inglese costretto quindi ad accontentarsi del terzo gradino del podio.

La corsa si è conclusa in regime di safety-car per l’incidente al giro 16 che ha visto protagonista Jann Mardenborough, andato a sbattere alla chicane.

4° posto per Auer, davanti a Pieter Schothorst (fratello maggiore di Pieter). In top-ten anche il nostro Ignazio D’Agosto (9°).

Classifica Gara 1 (Top 10)

01. Steijn Schothorst – M2 Competition – 17 giri
02. Nick Cassidy – M2 Competition – +0.702
03. Alex Lynn – M2 Competition – +1.831
04. Lucas Auer – Giles Motorsport – +2.405
05. Pieter Schothorst – M2 Competition – +3.313
06. Pipo Derani – Giles Motorsport – +3.895
07. Bruno Bonifacio – Giles Motorsport – +4.549
08. Felix Serralles – Giles Motorsport – +5.161
09. Ignazio D’Agosto – Victory Motor Racing – +5.622
10. Tanart Sathienthirakul – ETEC Motorsport – +6.169

Gara 2 è stata conquistata, “sul campo”, da un incontenibile Auer. L’austriaco al penultimo giro ha beffato con una bellissima manovra Felix Serralles alla curva Higgins, in un finale reso emozionante dalla neutralizzazione dovuta all’uscita di pista di Michael Scott. La ripartenza è avvenuta con ancora tre tornate da percorrere, mescolando così tutte le carte.

I commissari, non senza polemiche, sono però intervenuti severamente a motori spenti: Auer è stato sanzionato di 50″ per aver portato fuori pista Pieter Schothorst, salutando anzitempo le proprie chances di vincere il titolo. Anche Serralles e Pipo Derani (4° all’arrivo) sono stati puniti con 10″, ed estromessi perciò dalla top-ten.

A tavolino è stato quindi decretato vincitore Bonifacio, terzo sotto la bandiera a scacchi, seguito da Cassidy e D’Agosto.

Classifica Gara 2 (Top 10)

01. Bruno Bonifacio – Giles Motorsport – 15 giri
02. Nick Cassidy – M2 Competition – +0.639
03. Ignazio D’Agosto – Victory Motor Racing – +0.967
04. Steijn Schothorst – M2 Competition – +1.347
05. Dennis Olsen – M2 Competition – +2.278
06. Jann Mardenborough – ETEC Motorsport – +2.977
07. Akash Nandy – ETEC Motorsport – +4.442
08. Damon Leitch – Victory Motor Racing – +5.140
09. Tanart Sathienthirakul – ETEC Motorsport – +6.267
10. Ken Smith – Giles Motorsport – +7.042

Nell’ultima manche Cassidy scattava dalla prima fila al fianco di Lynn. Il britannico alla Curva 1 ha però prestato al fianco all’avversario permettendogli di passare davanti. La pressione per Cassidy è stata ulteriormente accentuata da ben tre fasi safety-car, ma il driver “kiwi” ha saputo mantenere i nervi saldi.

Per Lynn, quindi, piazza d’onore al traguardo e in campionato, mentre il team M2 Competition ha monopolizzato l’intero podio grazie al 3° posto di Steijn Schothorst, seguito dai brasiliani Derani e Bonifacio.

Uno scatenato Auer ha rimontato dal 13° al 6° posto finale, confermando le proprie doti velocistiche spesso offuscate da un po’ di irruenza.

Classifica Gara 3 (Top 10)

01. Nick Cassidy – M2 Competition – 35 giri
02. Alex Lynn – M2 Competition – +0.711
03. Steijn Schothorst – M2 Competition – +2.371
04. Pipo Derani – Giles Motorsport – +3.148
05. Bruno Bonifacio – Giles Motorsport – +4.877
06. Lucas Auer – Giles Motorsport – +5.232
07. Jann Mardenborough – ETEC Motorsport – +5.497
08. Ignazio D’Agosto – Victory Motor Racing – +5.995
09. Felix Serralles – Giles Motorsport – +8.248
10. Andrew Tang – ETEC Motorsport – +9.332


Stop&Go Communcation

Dopo cinque settimane frenetiche, è giunta al termine l’edizione 2013 della Toyota Racing Series. L’ultimo weekend sul circuito di Manfeild […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/mixage-110213-01.jpg TRS – Manfeild: Cassidy si conferma campione in Nuova Zelanda