È ormai alle porte il week-end motoristico del 19-20 Marzo, che vedrà come piatto forte la 2ª Rievocazione storica della “Coppa della Primavera”, nota anche come la famigerata “Amalfi – Agerola”. La manifestazione, tornata in vita nel 2010 dopo 20 anni di assenza, si svolgerà sulle orme della precedente edizione. Non sarà quindi una cronoscalata, ma essendo una gara di regolarità si atterrà al codice della strada, con velocità media di 40 km/h e traffico aperto.

L’eredità della classica in salita è stata acquisita dall’Associazione Sportiva Dilettantistica “Road Legends Sorrento” che, come la passata edizione, offre agli appassionati un parco partenti da capogiro. Al via ci saranno infatti marchi leggendari come Lancia, Abarth, Porsche, Ferrari, Alfa Romeo, oltre alle “piccole pesti” come Mini Cooper, A112 Abarth e Fiat500 Giannini. Il regalo per gli spettatori sarà poter rivedere sullo stesso nastro d’asfalto un’auto che ha preso parte alla “Coppa Primavera” 1983, la Lancia 037 ufficiale, pilotata nuovamente dal foggiano Peruggini. Alla guida non ci sarà però il compianto Teodoro, bensì il figlio Lucio, che ha voluto fortemente riportare alla “Coppa Primavera” il bolide di famiglia.

Lo spettacolo comincerà ancor prima dello start: il Road Legends Sorrento ha infatti invitato, come apripista alla gara, alcune vetture storicamente e sportivamente importantissime, ma che per età anagrafica non rientrano nel trentennio in cui si è disputata la famosa cronoscalata. Quindi ci saranno una Balilla Coppa d’Oro del 1933, una Lancia Delta Evoluzione ed una bellissima Radical SR3.

I motori si accenderanno domenica 20 marzo alle ore 9:00 a Conca dei Marini e risuoneranno nella montagna che sovrasta la Costiera Amalfitana fino alle 15.00, quando verrà premiato il vincitore.

Andrea Carrato

 


Stop&Go Communcation

È ormai alle porte il week-end motoristico del 19-20 Marzo, che vedrà come piatto forte la 2ª Rievocazione storica della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Amalfi.jpg Torna ad Amalfi la seconda riedizione della Coppa della Primavera