E’ Pronta la 16^ Luzzi–Sambucina che si disputerà su due salite di gara domenica 28 agosto con partenza alle 9.30 sui 6,150 Km che lungo la Strada Provinciale 248, dal caratteristico centro cosentino portano fino alla nota Abbazia Cistercense, 420 metri più in alto con una pendenza media del 6,75%. La competizione organizzata dalla Tebe Racing di Luzzi, coordinata da Eugenio Molinaro, è la quarta prova del Trofeo Italiano Velocità Montagna girone sud, serie cadetta della CSAI, la Commissione Sportiva Automobilistica dell’Automobile Club D’Italia. La corsa sarà la quarta, gara valida per il Challenge “Silvio Molinaro”, il campionato su quattro prove intitolato alla memoria del giovane e promettente kartista luzzese, giunto alla conclusiva e decisiva prova.

La sedicesima edizione di quella che è diventata un evento sportivo per l’intera provincia, inizia continuando la serie di brillanti successi che hanno accompagnato la gara dal suo rilancio nel 2006, è già arrivato il pienone di iscritti, per una cronoscalata di cui il tracciato racchiude ogni caratteristica amata dai migliori specialisti delle corse in salita. Al più giovane concorrente in gara sarà  assegnato il “Memorial Corradino Aquino” in memoria del Presidente dell’Automobile Club Cosenza, figura sempre vicina al motor sport cosentino ed alla Luzzi–Sambucina in particolare.

Tra gli oltre 230 nomi dell’affollato elenco iscritti, svettano senz’altro quelli dei piloti di casa come il reggino Carmelo Scaramozzino che torna al volante della F.3000 Lola Zytek ’02, dopo un infortunio ad una mano, Attilio Ferragina che ha scelto la Gloria CP 08 per la gara di casa, il giovane Giulio Molinaro su monoposto Renault, Rosario Iaquinta, il giovanissimo Domenico Scola, Emilio Scola, Antonino Ritacca, Dario Gentile e Antonino Iaria tutti su prototipo biposto Osella PA. Al via ci sarà il recente vincitore della Salita della Sila Luigi Bruccoleri, il pilota agrigentino che cercherà il successo sula Osella PA 27/S, monoposto con motore BMW da 3000 cc.. Lo scatenato pugliese Francesco Leogrande anche lui su Gloria CP 08 con motore Suzuki, il pluricampione veneto Denny Zardo che torna a cercare successo tra le auto moderne dopo molte soddisfazioni colte con le storiche, il salernitano Giovanni Loffredo molto legato alla gara cosentina, dove lotterà per le parti alte della classifica con la Lola Dome testata domenica scorsa a Gubbio. Tra i prototipi di gruppo CN da segnalare anche il giovanissimo salernitano Angelo Marino reduce dall’ottima gara disputata a Gubbio per la prima volta al volante della Osella PA 21/S Honda. Tra le molte le Radical iscritte, protagonisti della vigilia saranno il driver di casa Franz Caruso ed il messinese Domenico Cubeda. Ben rappresentata anche la catanzarese Elia Avrio, dove in sicura evidenza sono i nomi di Francesco Ferragina e Saverio Rubino, tra i calabresi ed il catanese Domenico Polizzi.  

In gruppo E1, oltre al tedesco di Luzzi abituale frequentatore delle salite europee Egidio Pisano su Volswagen Golf Spiess, emergono i nomi del poliedrico pilota siciliano tre volte vincitore della Traga Florio Totò Riolo su BMW, del gentleman napoletano Piero Nappi che torna al volante della bella Ferrari 550 con cui ha vinto il tricolore ed il catanzarese Natalino Scarpelli su Misubishi Lancer, oltre al più volte vincitore della coppa di classe 1600 nell’Italiano, Giuseppe Aragona su Peugeot 106, pilota cosentino di Villapiana. Mentre tra le 2000 riflettori puntati sui driver locali “Kalò” e Natale Stabile sulle Alfa 147 Cup, che dovranno fronteggiare un difficile avversario come il napoletano Luigi Sambuco già vincitore della Coppa di classe del C.I.V.M. con la sua Alfa 155. In gruppo A Eugenio Aceto su Alfa 156 e Francesco Urti su Alfa 147 cercheranno il duello per la vetta di gruppo, alla quale ambiranno senz’altro anche esperti piloti di classe 1600 come i locali Roberto Spadafora e Giancarlo Aquila, il salernitano Giuseppe D’Angelo ed il lucano Nunzio Volini, tutti con le Peugeot 106. In gruppo N le Honda Civic del determinato pugliese Oronzo Montanaro e del cosentino Luigi Malizia saranno tra le sorvegliate speciali, mentre tra le 1600 il catanzarese Gianluca Rodinà ha scelto una Citroen Saxo VTS per misurarsi con avversari del calibro dei giovani under campani Cosimo Rea e Francesco Aiello e dell’abruzzese Massimo Di Domizio. Ennio Donato, Pasquale Santoro sulle Ford Sierra e Salvatore Vecchio su Lancia Delta, sono tra gli sfidanti dell’altrettanto affollato gruppo E3. Oltre venti le agguerrite e spettacolari Mini Car presenti, dove sicuri pretendenti al successo sono Antonino Ferragina, Domenico Procopio e Ferdinando Gallo sulle Fiat 500 e Francesco Mercuri su Fiat 126.

Il programma dell’evento cosentino entrerà nel vivo venerdì 26 agosto quando dalle 14.00 alle 20.00, in Contrada Gidora si svolgeranno le verifiche sportive e tecniche. Sabato a partire dalle 9.30 le due manche di prove ufficiali, che avranno l’unico scopo di far prendere familiarità  ai piloti con il tracciato al volante delle vetture a gara, per le quali si decideranno così le definitive regolazioni. Alle 9.30 di domenica 28 agosto il Direttore di Gara Flavio Candoni darà il via alla 16^ Luzzi–Sambucina, che si svolgerà su due salite di gara. A seguire all’anfiteatro di Sambucina, nei pressi dell’arrivo come da disposizione CSAI, si svolgerà la Cerimonia di Premiazione.


Stop&Go Communcation

E’ Pronta la 16^ Luzzi–Sambucina che si disputerà su due salite di gara domenica 28 agosto con partenza alle 9.30 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/ujguhkjhkjhk.jpg TIVM – Pieno d’iscritti in Calabria per la 16ma Luzzi-Sambucina