Adrian Quaife-Hobbs non poteva sperare in un inizio migliore per il weekend di Valencia dell’Auto GP. Il leader del campionato è risultato infatti il più veloce nei test del giovedì, dopo una sessione che nel corso delle tre ore lo ha visto quasi sempre al comando.

Il britannico ha fatto segnare un miglior tempo di 1’23”867, che gli ha permesso di lasciare il rivale più vicino, Sergey Sirotkin, a quasi due decimi. Il russo della Euronova dal canto suo ha mostrato ancora una volta quanto sa essere veloce, ma a fine sessione non era contento di sé: “Ho fatto segnare il mio miglior tempo con gomme usate e senza Overboost, il che significa che quando avevo pneumatici freschi e la potenza extra a disposizione non li ho saputi sfruttare al meglio. In ogni caso non sono qualifiche, per cui va bene comunque”.

Sirotkin ha preceduto l’altra vettura della Super Nova, quella guidata da Victor Guerin: il braziliano è stato in lotta per la prima piazza per l’intera sessione e ha chiuso con un 1’24”096 che è a soli due decimi dal miglior tempo.

Il team di casa, la Campos Racing, ha messo in campo una buona prestazione di squadra grazie al quarto tempo di Facu Regalia (1’24”298) seguito dal compagno di team Max Snegirev. Il russo ha chiuso davanti al nuovo arrivato Sten Pentus, davvero entusiasta della sua prima uscita con l’Auto GP e il team Virtuosi UK: “La macchina è davvero fantastica da guidare, è gestibilissima e anche se ha un peso da macchina ‘vera’ permette al pilota di giocare molto, soprattutto col gas: non importa quanto si vada in sovrasterzo, la macchina resta sempre gestibile e se si impara a gestire questa caratteristica al meglio si può essere veloci e divertirsi moltissimo allo stesso tempo. Sono piuttosto soddisfatto della sessione, specialmente considerando che ho ancora molto da imparare, soprattutto sul comportamento di gomme e impianto frenante”.

Alle spalle di Pentus si è classificato l’altro leader di campionato, Pal Varhaug: il norvegese è stato disturbato da qualche problema con il sistema di overboost e ha finito la sessione comunque sotto l’1’25 con un un 1’24”846. Alle sue spalle l’altro debuttante del weekend, Yann Cunha, anch’egli piuttosto soddisfatto della prima giornata in Auto GP: “C’è davvero molta potenza e in certi punti evitare lo slittamento delle ruote posteriori è difficile. Questo fa si che la macchina si muova molto, forse anche perché la spalla della gomma è più alta rispetto a quello a cui ero abituato. In ogni caso è una macchina da piloti veri, mi piace, ho solo bisogno di un po’ di tempo per adattarmi”.

Alle spalle di Cunha, Daniel de Jong e Sergio Campana hanno chiuso la top ten.

Classifica

01. Adrian Quaife-Hobbs – Super Nova – 1:23.867
02. Sergey Sirotkin – Euronova Racing – 1:24.042
03. Victor Guerin – Super Nova – 1:24.096
04. Facundo Regalia – Campos Racing – 1:24.298
05. Max Snegirev – Campos Racing – 1:24.757
06. Sten Pentus – Virtuosi UK – 1:24.829
07. Pal Varhaug – Virtuosi UK – 1:24.846
08. Yann Cunha – Ombra Racing – 1:25.144
09. Daniel De Jong – Manor MP Motorsport – 1:25.180
10. Sergio Campana – MLR 71 – 1:25.222
11. Antonio Spavone – Euronova Racing – 1:25.497
12. Giancarlo Serenelli – Ombra Racing – 1:25.511
13. Giuseppe Cipriani – Campos Racing – 1:25.599
14. Matteo Beretta – Zele Racing – 1:26.551
15. Michele La Rosa – MLR 71 – 1:27.607
16. Peter Milavec – Zele Racing – 1:32.76


Stop&Go Communcation

Adrian Quaife-Hobbs non poteva sperare in un inizio migliore per il weekend di Valencia dell’Auto GP. Il leader del campionato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/autogp-290312-01.jpg Test Valencia: Quaife-Hobbs riparte al top