A Imola, nel secondo round della SUPERSTARS GTSPRINT, Alessandro Bonetti è riuscito a conquistare un’altra vittoria dopo quella messa a segno a Monza con la Ferrari F430, consolidando assieme al proprio compagno di squadra Maurizio Mediani la leadership del binomio della Vittoria Competizioni. Primo successo in gara 2 per Marco Cioci, autore della pole al suo debutto nel campionato di ROMA FORMULA FUTURO in coppia con Piergiuseppe Perazzini su un’altra vettura di Maranello della AF Corse, al termine di un weekend all’insegna del confronto tra più marchi e di un’accesa bagarre in pista che ha sancito anche il trionfo dell’equipaggio Dario Paletto-Giorgio Piodi (Porsche 997 / GDL Racing) due volte leader in GT3, di Andrea Gagliardini (Porsche 997 / Star Cars) e Davide Amaduzzi (Ferrari F430 / Scuderia La.Na.) in GT Cup, e la doppia affermazione di Gabriele Marotta (Maserati GT / AF Corse) in GT4, di Gianni Giudici (Lotus 2-Eleven / Scuderia Giudici) in GT4 Supersport e di Maurizio Ardigò (Viper / Scuderia Giudici) in GT S.

GARA 1 – La Ferrari F430 di Perazzini ha mantenuto il comando al pronti-via, prima di fermarsi per un problema alla pompa della benzina, mentre Bonetti è riescito subito a scavalcare Cadei guadagnando la prima posizione. Buon avvio di Solieri e della Corvette di Alessi (in un solo giro da 14. a quinto) e dalla Porsche 997 di Paletto. A prendere la leadership della GT Cup è stata invece l’altra Porsche di Gagliardini, con Alessandra Neri immediatamente dietro e a sua volta impegnata a controllare la F430 di Michele Faccin, a otto minuti dal termine fermato da problemi meccanici. Il colpo di scena finale ha visto Cadei rallentato da alcuni doppiati che hanno agevolato Bonetti, salito sul trono a meno di tre minuti dall’arrivo.

La classifica (primi cinque): 1. Bonetti (Ferrari F430) 14 giri in 1’47”485; 2. Cadei (Ferrari F430) a 1”509; 3. Solieri (Ferrari F430) a 51”139; 4. Paletto (Porsche 997) a 1’17”279; 5. Perazzini (Ferrari F430) a 1’25”993

GARA 2 – Al via Cioci ha avuto la meglio su tutti, precedendo alla prima curva l'altra Ferrari GT2 di Mediani. Solieri si è portato terzo, mentre Sbirrazzuoli ha iniziato la sua rimonta passando con decisione alla Villenuve la Porsche di Gagliardini, primo della GT Cup. Ottimo anche il passo della Porsche 997 di Piodi, sesto assoluto e primo della GT3. Alla quinta tornata Rugolo ha avuto la meglio su Alessandra Neri e si è portato settimo. La forlivese successivamente si è arresa anche a Matteo Manzo. Ancora spettacolo con Sbirrazzuoli e Solieri in lotta per il terzo posto e Cioci intento a difendere il suo primato nei confronti di Mediani, ma sul traguardo le rispettive posizioni sono rimaste invariate.

La classifica (primi cinque): 1. Cioci (Ferrari F430) 15 giri in 26'50"582; 2. Mediani (Ferrari F430) a 1"778; 3. Sbirrazzuoli (Ferrari F430) a 38"581; 4. Solieri (Ferrari F430) a 38"962; 5. Rugolo (Ferrari F430) a 55"737

Nella foto, Marco Cioci in azione


Stop&Go Communcation

A Imola, nel secondo round della SUPERSTARS GTSPRINT, Alessandro Bonetti è riuscito a conquistare un’altra vittoria dopo quella messa a […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgtSUPERSTARS-GTSPRINT-Marco-Cioci2.jpg Superstars GT Sprint – Imola report: Cantano vittoria Cioci e Bonetti, entrambi su Ferrari F430