Sfortunato in Gara 1, Sebastien Bourdais si è rifatto alla grande nella seconda manche disputata dalla Superleague Formula sul circuito di Silverstone, nella prima tappa della stagione 2010. Scattato dalla prima fila, il francese si è portato di forza al comando già alla fine dell'Hangar Straight, sfruttando la scia del poleman James Walker. Il driver dell'Olympique Lione (club al primo centro nella categoria) aveva senza dubbio una marcia un più rispetto ai suoi principali inseguitori, ed è riuscito a costruire un buon margine in vista del pit-stop obbligatorio.

Come nella corsa precedente, tuttavia, non tutto è filato liscio nella sosta ai box (avvenuta al 13° giro) di Bourdais, il quale ha perso secondi preziosi trovandosi così al terzo posto dopo il valzer dei cambi gomme. Il quattro volte vincitore della Champ Car non ha in ogni caso avuto grosse difficoltà a recuperare e sorpassare Tristan Gommendy e Chris van der Drift, che si trovavano davanti a lui.

Alla 19esima tornata "Seb" si è infatti definitivamente ripreso la leadership, tagliando il traguardo con quasi 11 secondi di vantaggio su van der Drift (Olympiacos), sul podio al debutto nel campionato. Alle sue spalle John Martin, che si è fatto valere quale sostituto provvisorio di Maria de Villota all'Atletico Madrid: l'australiano ha contenuto in volata uno scatenato Craig Dolby, autore di un favoloso recupero dall'ultima fila, come previsto per l'inversione dell'ordine d'arrivo di Gara 1.

L'inglese ha effettuato alcuni sorpassi da cineteca, e cementa la prima piazza in classifica generale del Tottenham. Quinto un concreto Alvaro Parente (Porto), davanti al tedesco Max Wissel (Basilea). Buona prestazione di Franck Montagny, che questa mattina non aveva preso il via con l'esordiente Bordeaux. Il transalpino, 17° sullo schieramento, ha concluso 8° lottando fino al termine con il Corinthians di Robert Doornbos.

Completa la top-ten Davide Rigon con l'Anderlecht. Per le squadre italiane non è andata molto bene: la Roma di Julien Jousse (13°) ha patito la foratura della gomma posteriore destra, mentre il milanista Yelmer Buurman è apparso in forte affanno a dispetto della piazza d'onore in Gara 1, viaggiando sempre in fondo al gruppo. Da segnalare inoltre il ko di James Walker, protagonista di una domenica totalmente negativa con un altro testacoda e un guasto alla frizione, e l'errore di Narain Karthikeyan, insabbiatosi all'ultimo giro.

Adesso la Super Finale, che vedrà in pista Dolby, Parente, Wissel, Martin, Bourdais e van der Drift, i sei concorrenti che hanno accumulato più punti tra Gara 1 e Gara 2.

Classifica

01. Sebastien Bourdais – Olympique Lione – 25 giri
02. Chris van der Drift – Olympiacos – +10.872
03. John Martin – Atletico Madrid – +14.402
04. Craig Dolby – Tottenham – +15.103
05. Alvaro Parente – Porto – +16.604
06. Max Wissel – Basilea – +17.241
07. Robert Doornbos – Corinthians – +21.113
08. Franck Montagny – Bordeaux – +22.081
09. Marcos Martinez – Siviglia – +32.380
10. Davide Rigon – Anderlecht – +33.065
11. Borja Garcia – Sporting Lisbona – +33.611
12. Duncan Tappy – Flamengo – +36.582
13. Julien Jousse – Roma – +38.211
14. Tristan Gommendy – Galatasaray – +1:14.894
15. Narain Karthikeyan – PSV Eindhoven – a 2 giri
16. Yelmer Buurman – Milan – a 2 giri

Ritirati

17. James Walker – Liverpool – 13 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Sfortunato in Gara 1, Sebastien Bourdais si è rifatto alla grande nella seconda manche disputata dalla Superleague Formula sul circuito […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/slfslf-040410-02.jpg Silverstone, Gara 2: Vince Sebastien Bourdais e regala il primo trionfo all’Olympique Lione, nonostante un problema ai box