La classica più affascinante della Calabria, la cronoscalata più antica d’Italia, in questa stagione si correrà il 14 e 15 luglio. Designata quale prova del Trofeo Italiano Velocità Montagna, serie cadetta CSAI, la gara automobilistica sarà organizzata come ogni anno dalla Cosenza Corse.

In attesa che siano ufficializzate le iscrizioni – anche quest’anno in lizza i migliori piloti del panorama motoristico montano – c’è fermento tra gli sportivi e gli organizzatori affinché tutti i dettagli vengano curati alla perfezione.

Oggi il presidente della Cosenza Corse Sergio Perri effettuerà un vertice con gli uomini della Provincia (che come ogni anno, con il presidente Oliverio e l’assessore allo Sport Pietro Lecce si è messa in prima fila per coadiuvare l’organizzazione della cronoscalata) sul tema della sicurezza: verranno installati nuovi guardrail e ispezionato l’asfalto per garantire il perfetto svolgimento della manifestazione.

Nel pomeriggio, invece, riunione tra gli organizzatori e l’ACI Provinciale (con in testa il presidente Pietro Bruno) per affinare i dettagli sotto l’aspetto organizzativo e fare il punto della situazione. Grande impegno nei confronti della cronoscalata sta dimostrando anche la Cassa di Risparmio Calabria e Lucania. In prima linea nella macchina organizzativa anche il delegato provinciale CSAI Gaetano Tropea.

Molte saranno le novità di stagione. Anzitutto, due manche di prove per tutte le vetture. In gara, invece, tornata unica per tutti i gruppi e classi. La gara, come sempre, seguirà il percorso storico della cronoscalata, da Cone D’Aria fino a Montescuro.

Il presidente Sergio Perri ha commentato con fiducia: “Siamo al lavoro affinché questa gara torni agli antichi splendori”. Le iscrizioni sono già aperte.


Stop&Go Communcation

La classica più affascinante della Calabria, la cronoscalata più antica d’Italia, in questa stagione si correrà il 14 e 15 […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/mixage-040712-01.jpg Salita della Sila, la macchina organizzativa è in moto