Il pilota britannico Adrian Quaife-Hobbs, secondo oggi in Gara 1 dell’Auto GP a Valencia dopo aver siglato la pole ieri, ha dichiarato come sia stata fondamentale la scelta delle gomme, che da poleman lo hanno relegato a ruolo di comparsa fin da subito:

“Che le gomme fossero determinanti su questo tipo di tracciato, pur non essendo particolarmente stressante, lo sapevo. Alla luce di questo ho cercato di scegliere la migliore copertura per l’avvio di gara guardando anche a ciò che facevano i miei avversari. La mia idea era quella di cominciare la gara con un set di gomme medie nuove, mentre notavo che tutti gli altri stavano montando gomme morbide rodate”.

“Siccome ieri eravamo competitivi con entrambe le mescole, ho deciso di non rischiare troppo e di allinearmi anch’io alla scelta degli altri piloti, cambiando le gomme e montando le morbide appena prima di scendere in griglia. Nel medesimo istante però, il team Euronova ha cambiato i propri piani sostituendo così le gomme passando ad un nuovo set di  medie, scelta rivelatasi poi quella più redditizia.

“Con gomme diverse dalle mie Sergey (Sirotkin, ndr) aveva migliro grip, e questo l’ha aiutato al via come nella prima parte di gara. Da parte nostra abbiamo cercato di contenere il distacco a suon di giri veloci e con un pit stop perfetto. Certo è che con queste temperature le gomme soft si consumavano in fretta, e non avevo reali possibilità di competere”.


Stop&Go Communcation

Il pilota britannico Adrian Quaife-Hobbs, secondo oggi in Gara 1 dell’Auto GP a Valencia dopo aver siglato la pole ieri, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/H0Y3262.jpg Quaife-Hobbs: “Le gomme hanno giocato un ruolo chiave”