Comincerà domani a risuonare il rombo dei motori per le strade di Morano Calabro. I primi arrivi per la “Morano-Campotenese”, gara valevole per il Trofeo Italiano di Velocità in Montagna (TIVM), e anche per il Campionato Italiano “Assominicar” e per il “Trofeo Fasano Corse”, che si corre in questo fine settimana nel paese alle pendici del Pollino, sono, infatti, previsti già dal mattino, anche se i controlli cominceranno soltanto alle 14:30.

Nella lista ufficiale degli iscritti si registrano 140 presenze. Confermata la partecipazione di tutti i big citati alla vigilia. I pronostici per la vittoria assoluta di questa seconda edizione si dividono tra il castrovillarese Rosario Iaquinta, vincitore lo scorso anno, il reggino Carmelo Scaramozzino, il nipote di “Don Mimì” Scola, Domenico junior, Umberto Berardi, Gianni Angelini, Andrea Picchi e Tonino Ritacca.

Sono loro, infatti, che con le vetture mono e biposto si giocheranno il primo posto assoluto, a meno che, dicono i ben informati, non ci metta lo zampino “Giove Pluvio”, nel qual caso ci potrebbero anche essere delle sorprese.

Tra i giovani piloti, gli occhi saranno puntati su Simone Iaquinta, figlio di Rosario, attualmente impegnato nel campionato Formula Renault 2.0 Alps, che ha confermato il suo debutto nel Gruppo N su Honda Civic.

La giornata di domani, la prima delle tre previste, è dedicata alle verifiche sportive e tecniche. I controlli di rito saranno effettuati dai direttori di gara Rosario Moselli e Carmine Capezzera, che si occuperanno di esaminare tutti i documenti sportivi ed amministrativi, mentre le auto saranno valutate dal Commissario Tecnico Nazionale Csai, Giorgio Prisco, di Perugia, coadiuvato dai regionali Giuseppe Crea, Roberto Muratori e Antonio Leone. Il Commissario Sportivo Delegato viene da Bari e si chiama Filippo Zuccarino: sarà a lui a presiedere il Collegio dei Commissari Sportivi composto da Salvatore Catalano e Antonio Narda.

L’andamento della manifestazione si svolgerà sotto l’occhio vigile dell’osservatore CSAI, Giovanni Festuccia, mentre l’ispettore del percorso sarà il sassarese Uccio Magliona. Nella giornata di sabato si svolgeranno le prove di ricognizione (in due turni), mentre la gara andrà in scena, sempre in due manches, domenica mattina.


Stop&Go Communcation

Comincerà domani a risuonare il rombo dei motori per le strade di Morano Calabro. I primi arrivi per la “Morano-Campotenese”, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/04/mixage-120412-01.jpg Pronta a partire la salita “Morano-Campotenese”