Il weekend di Porto, quarta tappa della International Formula Master, si conclude con la vittoria di Norbert Siedler. ll pilota austriaco, ex protagonista nella vecchia F3000 al volante della Lola B99/50 della stessa squadra milanese e reduce dall’avventura americana, era stato richiamato a gran voce e in fretta e furia da un Melchioretto disperato, che non riusciva a trovare più il bandolo della matassa con l’affidabilità e la messa a punto delle nuove Tatuus S-2000 (la “fuga” di De Bruijn alla ISR non è certo un caso). Ebbene l’sos ha avuto i suoi effetti, col veterano (a proposito è un po’ troppo definirlo “rookie” …) è tornato subito a suo agio in monoposto dopo le prime esperienze nella Le Mans Series, vincendo sul cittadino di Porto davanti a Salvatore Gatto e Marcello Puglisi. Il driver palermitano, vincitore a Valencia della prima gara della storia di questa categoria, è riuscito ad “imbavagliare” i numerosi tentativi di attacco di un Puglisi letteralmente rivitalizzato dalla piazza d’onore di ieri (e ancor di più dal secondo miglior crono nelle qualifiche). Insomma un altro buon podio per entrambi, che confermano la bontà tecnica delle vetture di Alan Racing e Pro Motorsport. Tornando alla gara, Siedler, scattato bene dalla terza posizione dopo il 6° posto di gara 1, ha avuto la meglio sul sorprendente Janis e  Andersen, che termineranno però la corsa rispettivamente all’ottavo e al 1° giro; Andersen picchia alla curva 6 scontrandosi con Cecotto Jr. (entrambi out) causando l’ingresso della safety car. Siedler sfrutta al meglio il restart, infilando Janis in staccata alla prima curva dopo la bandiera verde. Fra i tanti incidenti che anche oggi hanno caratterizzato il weekend sul circuito cittadino portoghese, spiccano nomi illustri come quello del leader di campionato Jerome D’Ambrosio (Cram) e del messicano Pablo Sanchez Lopéz (Alan), vincitore ieri nell’autoscontro conclusosi in safety car. Sfortunata anche lady Frey, che ha perso il controllo della sua Tatuus alla curva 6 nel restart, dopo che era risalita fino alla quinta posizione dalla nona iniziale in griglia. A ridosso del podio, Bonanomi e De Bruijn precedono sotto la bandiera a scacchi Van der Drift, Persiani e Llobell nella zona punti. Chiudono la Top Ten Cantelli e Muermans.

 

Classifica Gara 2

1Norbert SIEDLER   ADM Motorsport35:04.135
2Salvatore GATTO   Alan Racinga 3.523
3Marcello PUGLISI   Promotorsporta 4.293
4Marco BONANOMI   Euronova Racinga 5.661
5Nick DE BRUIJN   ISRa 8.220
6Chris VAN DER DRIFT   J.D. Motorsporta 9.553
7Luca PERSIANI   Scuderia Famaa 11.413
8Arturo LLOBELL   Cram Competitiona 14.321
9Claudio CANTELLI JR   J.D. Motorsporta 17.362
10Dominick MUERMANS   Ombra Racinga 41.642

 

Ritirati: Annala, Torre, Graves, Terranova, Ragues, Campos, Belluardo, Caliendo, Janis, Frey, Pavoni, Andersen, Cecotto, Avila, D’Ambrosio

 

* Classifiche Campionato disponibili al link CLASSIFICHE

Nella foto, Norbert Siedler (ADM)


Stop&Go Communcation

Il weekend di Porto, quarta tappa della International Formula Master, si conclude con la vittoria di Norbert Siedler. ll pilota […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/Siedler-Konz-im-Auto-2.jpg Porto: Gara 2, Norbert Siedler “resuscita” la ADM