Una “F4” è già presente in Francia, ma questa sarà tutta diversa: nel 2013 partirà in Gran Bretagna il BRDC Formula 4 Championship, che si propone di diventare il primo step dal karting all’automobilismo prendendo idealmente il testimone dalla Formula Renault 2.0 UK, che ha chiuso i battenti all’inizio di quest’anno.

La serie sarà supportata dal British Racing Drivers’ Club e organizzata dalla MotorSport Vision di Jonathan Palmer, già oggi a capo della Formula 2.

Specifiche (ovviamente) monomarca per le vetture, realizzate dalla RFR di Ralph Firman, ex capo della Van Diemen e padre dell’ex pilota di F1. Il propulsore sarà un 2.0 litri Ford da 175 cavalli, messo a punto dalla Cosworth; cambio a sei marce con comandi al volante e pneumatici Yokohama.

Al fianco dei team più importanti, l’obiettivo è quello di dare spazio anche a partecipazioni private (“a conduzione familiare”), per creare un paddock “sano e competitivo”. Ogni scuderia potrà eventualmente schierare un massimo di quattro concorrenti, con un costo massimo sui 90 mila euro a iscrizione.

“È chiaro che il motorsport britannico abbia bisogno di un nuovo campionato per monoposto”, ha sottolineato Jonathan Palmer. “Alla MSV abbiamo sfruttato tutta la nostra esperienza per lanciare quello che credo sia un pacchetto attraente che possa rivitalizzare il settore. È essenziale offrire una alternativa abbordabile, e ci siamo quindi concentrati su quattro punti chiave: il più basso costo di gestione, il più basso costo di acquisto della macchina, il maggior livello di parità tra le auto e i più elevati standard di sicurezza”.

Il calendario sarà articolato su otto weekend (a Brand Hatch addirittura al fianco del DTM), con tre gare per ogni appuntamento.


Stop&Go Communcation

Una “F4” è già presente in Francia, ma questa sarà tutta diversa: nel 2013 partirà in Gran Bretagna il BRDC […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/mixage-130912-01.jpg Nel 2013 parte in Gran Bretagna il BRDC Formula 4 Championship