Raffaele Marciello vince in modo spettacolare la prima corsa della neonata serie Formula Abarth, regalando spettacolo sul World Circuiti di Misano Adriatico con un sorpassone da circoletto rosso operato all’esterno della’ultima curva sul poleman e leader per tutta la corsa Kevin Gilardoni. Il bresciano accusa il colpo non avendo neanche il tempo di abbozzare una reazione e chiudendo cosi’ al secondo posto davanti al russo Zimin! Una corsa spettacolare, nonostante lo start sotto safety car per le ormai croniche condizioni proibitive dettate dalla pioggia che pare non dare tregua al Circus, che esalta le potenzialita’ delle Tatuus di nuova generazione e una impeccabile organizzazione di AciSport.

La Cronaca – La pioggia non dà tregua a Misano Adriatico, così la direzione gara opta per la partenza sotto safety car. Il lungo serpendtone delle 35 monoposto di Formula Abarth (colpo d’occhio a dir poco fantastico che esalta la collaborazione fra Aci-Csai, Tatuus e Fiat FPT) si avvia in fila indiana dietro la staffetta, in attesa del via definitivo. Gilardoni guida il gruppo davanti a Marciello, Zimin, Davenia e Cunill, con Cheever, Bacci, Amberg, De Beer e Iaquinta nelle prime dieci posizioni seguiti da Colombo, Weiler e via via tutti gli altri.

Al pronti via, alla seconda tornata per la precisione, Gilardoni mantiene il comando proprio su Marciello, Zimin e Cunill. I primi testacoda li fanno registrare Moscato, Marcellan e Amberg per il resto tutto relativamente tranquillo, a parte una bandiera bianco-nera esposta dai commissari al brasiliano Guerin. La bagarre è accesissima, tanto in testa quanto a centro gruppo in coda, ma i distacchi cominciano a farsi sentire al quinto lap; Gilardoni pare valere l’esperienza (terzo anno di monoposto per il bresciano) e sembra condurre in scioltezza davanti al rookie del Ferrari Driver Academy, il quale tiene comunque con sicurezza da veterano la seconda piazza sempre davanti a Zimin, Cunill, Cheever e Bacci.

La gara prosegue senza troppi patemi. Al settimo lap Cunill perde qualche posizione nella bagarre a ridosso della coppia di testa e retrocede al 7° posto. Un sussulto a centro gruppo con la monoposto di traverso di Matteo Torta (Alan Racing). Ma l’attenzione torna in testa perchè Marciello appare letterlmente scatenato e succhia la scia al battistrada di casa Cram che ora è costretto a guardare negli specchietti il muso della Tatuus della JD Motorsport. Un solo minuto alla fine del count-down di gara e i due sono ormai ai ferri corti, mentre alle loro spalle è Cheever a far parlare di sè con la perdita di qualche posizione, scalando all’ottavo posto.

Cominciano però i doppiaggi, che aiutano il boy della Rosei band dai possibili attacchi furenti di Marciello. Ma il napoletano di Lugano non demorde e si rende autore di uno straordinario sorpasso all’esterno che lascia di stucco Gilardoni. Il boy Ferrari Driver Academy manda in estasi lo staff JD andando a cogliere la sua prima vittoria in monoposto e confermandosi come nei test invernali il vero uomo da battere nella prima edizione di questa riuscitissima Formula Abarth. La categoria novella di Aci-Csai, privs di problemi sl debutto, zittisce cosi’ anche quei pochi gufi rimasti appollaiati su altre sponde riscuotendo consensi sia sotto il profilo motoristico quanto su quello telaistico…

Tornando alla cronaca di questa prima corsa, il podio e’ completato dal russo Zimin, con Bacci, Davenia, Cunill e Cheever a sfilare sotto la bandiera a scacchi nell’ordine dalla quarta alla settima posizione davanti al resto del folto gruppo.

Appuntamento domani mattina con la cronaca di gara 2.

Classifica Gara 1 (clicca qui per il pdf ufficiale)

Michele Benso


Stop&Go Communcation

Raffaele Marciello vince in modo spettacolare la prima corsa della neonata serie Formula Abarth, regalando spettacolo sul World Circuiti di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f-abarth-podio11.jpg Misano – Gara 1: Marciello power e Gilardoni si arrende all’ultima curva. Zimin completa il primo podio della nuova era