Cambia la pista, le condizioni meteo ma non il risultato: anche a Magny-Cours è stato Romain Grosjean ad aggiudicarsi la pole position dell’Auto GP, risultando il più veloce al termine di una sessione resa molto difficile dalla pioggia. Un forte scroscio ha infatti investito il circuito in mattinata ma si è poi arrestato subito prima delle qualifiche, lasciando la pista ad asciugarsi giro dopo giro con il passaggio delle monoposto. In queste condizioni le qualifiche sono diventate un gioco di strategie, in cui ad avvantaggiarsi di più sono stati i piloti che sono riusciti ad effettuare il giro veloce proprio allo scadere del tempo limite, quando le condizioni dell’asfalto erano migliori. A rimescolare ulteriormente le carte il fatto che quasi nessuno dei team aveva mai provato la vettura sul bagnato.

In queste condizioni a svettare è stato appunto Romain Grosjean, che con 1’45″722 ha staccato di due decimi Esteban Guerrieri: per il pilota argentino, al debutto nella serie, si è trattato di un ottimo debutto e il suo team, Charouz-Gravity Racing, può festeggiare anche per il terzo posto di Adrien Tambay: il pilota francese, in difficoltà di assetto con l’asciutto, ha trovato un feeling con la macchina decisamente migliore sul bagnato.

Quarta posizione per Duncan Tappy, tra i più veloci per tutta la sessione e particolarmente rapido negli ultimi due settori della pista. Il britannico ha preceduto l’altro debuttante Jake Rosenzweig, che ha sfruttato al meglio la strategia della Supernova, che lo ha mandato in pista il più tardi possibile. Il pilota americano ha preceduto Fabio Onidi, da sempre a suo agio sul bagnato, e uno Stefano Bizzarri in decisa crescita: il meno esperto dei piloti Auto GP ha infatti infilato una serie di ottimi giri, e soltanto un errore alla curva Estoril gli ha impedito di partire addirittura più avanti. Bizzarri ha preceduto il compagno di squadra Celso Miguez, Jan Charouz e Julian Leal. Fuori dalla top ten Giorgio Pantano, in difficoltà con l’assetto da bagnato come del resto Carlos Iaconelli, Edoardo Piscopo e Jonny Reid.

La gara di oggi si preannuncia interessante, anche perché i team dovranno decidere che assetti adottare. Al momento a Magny-Cours non piove e la pista è quasi asciutta, ma il cielo è ancora minaccioso…

Classifica

01. Romain Grosjean – Dams – 1:45.722
02. Esteban Guerrieri – Charouz Gravity Racing – 1:45.918
03. Adrien Tambay – Charouz Gravity Racing – 1:46.074
04. Duncan Tappy – DAMS – 1:46.369
05. Jake Rosenzweig – Super Nova – 1:46.799
06. Fabio Onidi – Lazarus – 1:47.505
07. Stefano Bizzarri – RP Motorsport – 1:48.040
08. Celso Miguez – RP Motorsport – 1:48.085
09. Jan Charouz – Charouz Gravity Racing – 1:48.121
10. Julian Leal – Trident Racing – 1:48.283
11. Giorgio Pantano – Euronova Racing – 1:48.376
12. Carlos Iaconelli – Durango – 1:48.422
13. Edoardo Piscopo – DAMS – 1:48.554
14. Jonny Reid – Super Nova – 1:50.710


Stop&Go Communcation

Cambia la pista, le condizioni meteo ma non il risultato: anche a Magny-Cours è stato Romain Grosjean ad aggiudicarsi la […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/auto-gpautogp-100710-011.jpg Magny-Cours – Qualifiche: Altra pole per Romain Grosjean sull’asfalto bagnato, 2° l’argentino Guerrieri