Il Liverpool conquista la vittoria in Gara 1 grazie ad una prestazione eccellente dell’alfiere Adrian Vallès, primo al traguardo dopo una corsa entusiasmante caratterizzata da un bel sorpasso ai danni di Antonio Pizzonia nei primi giri e di una bellissima fuga verso la vittoria che ha lasciato i concorrenti diretti distanziati di quasi dieci secondi.

In seconda posizione si è classificato l’Anderlecht, con un’ottima performance del giovane Yelmer Buurman, capace di resistere per dieci minuti ai continui attacchi del Tottenham di Craig Dolby, terzo al traguardo. Quarto un deludente Corinthians, partito dalla pole ma sopravanzato dopo i primi giri dal vincitore Vallès e penalizzato da una sosta ai box lenta e problematica che ha reso fine ai sogni di podio del pilota brasiliano.

A seguire, più distaccati, Galatasaray, Flamengo, Sporting, Midtjylland, Al Ain e Basilea, ultimo della top ten.

Sfortuna per i colori italiani, con il campione in carica Davide Rigon che alla guida dell’Olympiacos si è ritirato per un contatto al primo giro, mentre il Milan di Giorgio Pantano ha perso la quinta posizione all’ultimo giro a causa di un guasto alla vettura. Problemi anche per la Roma, costretta al ritiro dopo una prestazione piuttosto scialba.

Cronaca Gara 1

Parte bene allo scatto del semaforo verde il poleman Antonio Pizzonia, che conserva la testa davanti a Liverpool e Tottenham. Il gruppone sfila senza intoppi la prima curva sopraggiungendo all'Adelaide, dove Davide Rigon arriva lungo centrando in pieno la vettura di John Martin: Olympiacos e Rangers out, con la Safety Car obbligata ad intervenire. Nella confusione del contatto, l'italiano Giorgio Pantano ne approfitta recuperando undici posizioni nel primo giro e portandosi quinto alle spalle dell'Anderlecht. Coinvolto nell'incidente anche il Porto, costretto ad una lunga sosta ai box.

La vettura di sicurezza esce dal tracciato dopo tre minuti scatenando la bagarre nell'autodromo francese: il Galatasaray si libera dello Sporting afferrando la settima piazza mentre nelle prime posizioni il Liverpool sferra uno splendido sorpasso ai danni del Corinthians acciuffando la testa della corsa. Nelle retrovie Roma, Basilea e Lione emozionano gli spettatori a suon di sportellate e contatti.

Adrian Valles davanti a tutti comincia ad inanellare una serie impressionante di giri record allontanando l'ombra della vettura di Pizzonia negli specchietti, con quest'ultimo impegnato in una difficoltosa resistenza nei confronti di uno scatenato Dolby. Lotta per la quarta posizione tra Buurman e Pantano. Il Porto si ritira per problemi alla monoposto, probabilmente derivanti dal contatto subito nel primo giro. Mentre Gommendy parcheggia la propria vettura, il Tottenham dà vita ad uno strepitoso attacco al Corinthians durato diversi minuti e culminato con la sosta ai box anticipata dal driver originario di Manaus. Stessa mossa per Buurman, il quale grazie ad evidenti problemi nel montaggio di uno pneumatico nella monoposto di Pizzonia, riesce a sopravanzarlo in pit lane recuperando una posizione.

A questo punto si apre il valzer delle soste, con Pantano che supera Dolby. La classifica muta e si trasforma in continuazione grazie ai numerosi pit stop, delineandosi a circa venti minuti dalla fine con il Liverpool solitario al comando davanti ad Anderlecht, Milan, Tottenham, Corinthians, Galatasaray, Al Ain, Sporting, Flamengo e Midtjylland. Roma ed Atletico Madrid si ritirano per problemi meccanici, Dolby sopravanza con un sorpasso magistrale la vettura di Giorgio Pantano portandosi in zona podio e cominciando ad insidiare la seconda piazza di Yelmer Buurman. Difficoltà per Pizzonia, incapace di tenere il ritmo dei concorrenti e concentrato a conservare la quinta piazza da un rientrante Duncan Tappy. Bella mossa nel frattempo per Enrique Bernoldi, settimo dopo aver sopravanzato lo Sporting di Pedro Petiz.

Gli ultimi cique minuti sono caratterizzati dal bellissimo duello tra Anderlecht e Tottenham per la seconda pozione e da un erroraccio di Giorgio Pantano, il quale perde le speranze di podio ed il quarto posto finendo in testacoda e facendosi sopraggiungere  dal Corinthians. La corsa si conclude con un arrivo in volata tra Buurman e Dolby, con quest'ultimo costretto ad accontentarsi della terza piazza, e con il ritiro del Milan, che occupava la quinta posizione.

L'ordine d'arrivo dei primi dieci al traguardo è il seguente: Liverpool, Anderlecht, Tottenham, Corinthians, Galatasaray, Flamengo, Sporting, Midtjylland, Al Ain e Basilea. Il giro più veloce è stato fatto segnare con un 1:27.284 dal Tottenham di Craig Dolby.

Classifica Gara 1

1 – Liverpool – Adrian Valles

2 – Anderlecht – Yelmer Buurman – + 6.298

3 – Tottenham – Craig Dolby – + 7.237

4 – Corinthians – Antonio Pizzonia – + 16.968

5 – Galatasaray – Duncan Tappy – + 27.801

6 – Flamengo – Enrique Bernoldi – + 37.807

7 – Sporting Lisbona – Pedro Petiz – + 44.178

8 – Midtjylland – Kasper Andersen – + 55.903

9 – Al Ain – Miquel Molina – + 1:03.281

10 – Basilea – Max Wissel – + 1:03.907

11 – PSV – Dominick Muermans – + 1:26.555

12 – Milan – Giorgio Pantano – + 1 Giro

13 – Lione – Nelson Panciatici – + 1 Giro

14 – Atletico Madrid – Ho Pin Tung –  + 1 Giro

RITIRATI

Roma – Jonathan Kennard

Porto – Tristan Gommendy

Rangers – John Martin

Olympiacos – Davide Rigon  


Stop&Go Communcation

Il Liverpool conquista la vittoria in Gara 1 grazie ad una prestazione eccellente dell’alfiere Adrian Vallès, primo al traguardo dopo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/slfValles-01-testing-Friday_central_banners.jpg Magny Cours – Gara 1: Il Liverpool stupisce tutti e si aggiudica la prima corsa. Corinthians quarto