Cresce l’interesse per il nuovo campionato Italia Formula Master 2008. Lanciato a fine 2007 dalla Gruppo Peroni Race, la nuova serie nazionale ha colto nel segno guadagnando interesse e visibilità. In queste settimane sono state oltre venti infatti le nuove monoposto ordinate alla N.Technology da team italiani e stranieri, che hanno manifestato la volontà di scendere in pista nell’Italia Formula Master. Al via del campionato ci saranno: Scuderia Famà (2 vetture), ADM Motorsport (4 vetture), Alan Racing (3 vetture), Cram Competition (1 vettura), Bicar Racing (1 vettura), Euronova (1 vettura), AR Motorsport, Iris Project, JD Motorsport, Jenzer Motorsport, Performance Racing, Pro Motorsport. Le vetture saranno assemblate nei prossimi due mesi e pronte per il debutto in pista a Vallelunga il 7 giugno. Queste le specifiche tecniche della monoposto della Italia Formula Master 2008.

Telaio: Tatuus Monoscocca in fibra di carbonio (A norma FIA F3 2008)

Motore: Honda K20A. Interamente in alluminio. 2 litri, quattro cilindri. 250 cv

Centralina ed elettronica: Magneti Marelli MVL-381. Gestione cambio, acquisizione dati e limitatore velocità. Volante con strumentazione Magneti Marelli SDU 102

Cambio: Sei rapporti con differenziale a scorrimento limitato. Comandi al volante

Sospensioni: Anteriore e posteriore a triangoli ampiamente regolabili. Ammortizzatori Koni. Singolo all’anteriore, doppio al posteriore

Sedile: Estraibile in fibra di carbonio

Freni: Dischi Brembo ventilati 278x16mm. Pinze Brembo il alluminio a 4 pistoncini

Cerchi: Oz in Magnesio 10×13 all’anteriore e 12×13 al posteriore. Monodado

Pneumatici: Yokohama Ant. 23/56-13, Post 28/58-13

Interasse: 2700 mm

Carreggiata: Ant. e Post 1550 mm

Peso: 550 Kg incluso il pilota

Serbatoio: A rifornimento rapido da 45 litri tipo FIA FT3


Stop&Go Communcation

Cresce l’interesse per il nuovo campionato Italia Formula Master 2008. Lanciato a fine 2007 dalla Gruppo Peroni Race, la nuova […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/pit2.jpg La Formula Master Italia si scalda: Oltre 20 Tatuus gi