Dopo la seconda prova di Castelletto di Branduzzo del Campionato Italiano ACI Karting Prodriver Under, Prodriver Over e 60 Baby, e il contemporaneo Trofeo Nazionale KZ2, KF Junior e 60 Mini, le classifiche di campionato si presentano abbastanza delineate prima della terza e ultima prova in programma a Ugento (Lecce) il 19-20 settembre. Nella Prodriver Over il campionato italiano lo ha già vinto in anticipo Andrea Tonoli, ma in tutte le altre categorie sarà la gara di Ugento ad assegnare i titoli.

Nel Campionato Italiano Prodriver Over il titolo è già matematicamente nelle mani di Andrea Tonoli, 39 anni di Roè Volciano (Brescia), neo campione italiano Prodriver Over su CRG-Tm a quota 124 punti, vincitore di tutte e due le finali di Castelletto oltre alla prima finale vinta nella prima prova di Battipaglia.
Dopo Castelletto, in testa alla classifica del campionato Italiano Prodriver Under si è portato Michele Gregori, 26 anni di Pieve Santo Stefano (Arezzo), in gara su BirelArt-Tm, a Castelletto con un secondo e un quarto posto dopo aver vinto gara-1 a Battipaglia.

Nel Campionato Italiano 60 Baby Alfio Andrea Spina, 8 anni di Trecastagni (Catania), è il campione in pectore, ma il giovanissimo pilota siciliano che corre su Exprit-Parilla dovrà attendere la gara di Ugento per potersi fregiare del titolo italiano. Spina ha vinto tutte le finali di Battipaglia e di Castelletto, ma con punteggio dimezzato in quanto in ambedue le gare non è stato raggiunto il numero minimo di 15 partenti (9 a Battipaglia, 11 a Castelletto).

Nel Trofeo Nazionale di KZ2 la classifica si presenta con punteggi dimezzati per una partecipazione inferiore ai 15 partenti, a Castelletto sono stati 12 i piloti che hanno preso il via, il doppio di Battipaglia. Proprio a Castelletto il debutto di due piloti veloci come Massimo Aceto (Birel-Tm) e Lorenzo Lapina (Italcorse-Modena), rispettivamente primo e secondo in ambedue le finali, ha comportato un accorciamento della classifica, ma Luigi Musio (Parolin-Tm), 26 anni di San Giorgio Jonico (Taranto) dominatore del primo appuntamento di Battipaglia, e Pasquale Tellone (CRG-Tm), 18 anni di Mercogliano (Avellino) al suo terzo podio in quattro finali, rimangono in vetta alla classifica, Musio con 50 punti, Tellone con 41.

A Castelletto è entrata in scena anche la KF Junior. Da quello che si è visto in questa gara, Marzio Moretti (Tony Kart-Lke), 13 anni di Mantova, in gara con Lario Motorsport, ha dimostrato una netta superiorità. Se correrà anche in Puglia, a meno di sorprese, è lui il maggior candidato al titolo.

Nel Trofeo Nazionale 60 Mini il favorito n.1 è Leonardo Marseglia (Zanardi-Tm), 12 anni di Ostuni (Brindisi), vincitore della prima finale a Castelletto dopo la doppia vittoria di Battipaglia. Il suo vantaggio è di ben 55 punti sul suo più immediato inseguitore, Francesco Raffaele Pizzi (Tony Kart-Tm), finora autore di un secondo e un terzo posto, e di 62 punti su Jacopo Guidetti (Evokart-Tm), secondo a Castelletto. Marseglia non ha ancora il titolo in tasca, ma quasi. Se a Ugento nella 60 Mini dovessero presentarsi meno di 15 piloti, Marseglia è già campione, altrimenti se anche a Ugento continuasse il trend positivo di questa categoria (a Battipaglia sono stati 19 i piloti verificati, a Castelletto addirittura 31), Marseglia per mettere al sicuro il Trofeo dovrebbe conquistare almeno 14 punti, ma anche molto meno se Pizzi o Guidetti non dovessero fare risultato pieno nelle due finali di Ugento.


Stop&Go Communcation

Dopo Castelletto e prima della terza prova di Ugento del 20 settembre, questi i leader di classifica: Tonoli (già campione Prodriver Over), Gregori (Prodriver Under), Spina (60 Baby), Musio (KZ2), Moretti (KFJ), Marseglia (60 Mini).

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/07/Prodriver_Over_Tonoli_fmp_6633a-1024x658.jpg Italiano ACI Karting Prodriver, 60 Baby e Trofeo Nazionale – Castelletto di Branduzzo, Report