Jimmy Vasser e James “Sulli” Sullivan non sono riusciti a stare lontani dall’IndyCar Series per più di un anno. Dopo aver sciolto il KVSH Racing – insieme a Kevin Kalkhoven – al termine del 2016, lunedì a Sonoma è stato reso noto l’accordo che lega i due ex co-owner al Dale Coyne Racing.

Vasser, già pilota con 10 vittorie ed un titolo nel 1996, e Sullivan, comproprietario del team che nel 2013 si aggiudicò un’indimenticabile Indy 500 con Tony Kanaan, torneranno a gestire la vettura di Sebastien Bourdais. Per Vasser anche un compito al muretto box come stratega.

Pietro Fittipaldi frattanto sempre più vicino ad iniziare la stagione sull’altra vettura a disposizione del team. Il giovane nipote d‘arte tra l’altro sarà al volante della DW12-Honda #19 sia nei test di Sonoma che giovedì prossimo a Phoenix. Inalterate comunque le possibilità di vedere Zachary Claman De Melo alla guida della stessa vettura durante la stagione.

Presentate infine anche le nuove livree dell’Ed Carpenter Racing per il team owner, il quale si alternerà sulla DW12-Chevy #21 con l’inglese Jordan King nei circuiti stradali e cittadini, e per Spencer Pigot, campione Indy Lights 2015, che porterà in gara la numero 20.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Presentate le nuove livree dell’Ed Carpenter Racing

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/02/02-06-DCRVS-SealMaster-Render.jpg IndyCar – Vasser e Sullivan si uniscono a Dale Coyne sulla macchina di Bourdais