E’ il vento il più recente protagonista delle libere all’Indianapolis Motor Speeedway. Nonostante le temperature alte, un forte vento ha iniziato a spirare nel finale della sessione di martedì per poi intensificarsi radicalmente il giorno successivo, consigliando gran parte dei partecipanti a rimanere fermi ai box.

Il vento è sempre stata una componente determinante sul catino dell’Indiana, ma come sempre non dovrebbe essere un fattore per la gara, anche grazie alle 300.000 anime che affolleranno le tribune.

Le medie generali non si sono abbassate e – a detta di qualche gola profonda – forse Honda sta cercando di nascondere le proprie reali potenzialità dopo l’exploit dell’Opening Day, ma forse più semplicemente sta risparmiando i propulsori per le fasi che contano. Ricordiamo anche che la proporzione delle vetture spinte dal V6 biturbo giapponese è di 18 contro 14 Chevrolet.

Ad ogni modo, la giornata di martedì ha visto compiersi le bellezza di ben 2.404 giri, con Zach Veach e Jack Harvey che hanno completato il proprio percorso da rookie già terminato da Fernando Alonso e Ed Jones, con Will Power ed Helio Castroneves unici a scendere sopra le 224 miglia contro le 226.338 di Marco Andretti, il migliore di lunedì.

Mercoledì invece l’armata Penske ha deciso di non calcare l’asfalto, imitata da gran parte dei contender. Tra i 408 giri totali percorsi dalle 21 vetture scese in pista, è stato il veterano Ed Carpenter (nella foto) a segnare la miglior media del giorno con 222.894 mph, davanti a Scott Dixon ed al teammate JR Hildebrand. 29 giri anche per il rookie più in vista, Fernando Alonso, che segue nella classifica dei tempi.

Nessun incidente da segnalare comunque per le 32 vetture presenti, in attesa che Buddy Lazier completi la griglia.

Anche giovedì e venerdì in programma 6 ore di prove libere, meteo permettendo, dalle 12 alle 6 PM, ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 2

I risultati delle Libere 3


Stop&Go Communcation

Honda ne approfitta per nascondersi ?

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/05/05-17-Carpenter-On-Course-IMS.jpg IndyCar – Indy 500, Libere 2 e 3: Protagonista il vento