Graham Rahal si aggiudica la prima gara del weekend sul cittadino di Detroit-Belle Isle. Il giovane figlio d’arte, bersagliato questa stagione dalla sfortuna, soprattutto in qualifica, sfrutta la pole position conquistata nella prima mattinata per involarsi trionfalmente verso la prima vittoria nell’IndyCar Series 2017.

Vincente soprattutto la strategia sulle due soste del team RLL, avvantaggiata dalle due sole neutralizzazioni di una gara usualmente frammentata. I pit-stop hanno coinciso con gli unici spezzoni di gara in cui Rahal ha lasciato il comando a Helio Castroneves, Scott Dixon e, brevemente, a James Hinchcliffe.

Il popolare “Spider-man”, partito a fianco di Rahal dopo che il  suo miglior tempo da pole position è stato annullato in qualifica per non aver rispettato le bandiere gialle, è stata la minaccia più concreta alla leadership del figlio del grande Bobby, alle cui calcagna è rimasto per circa due terzi di gara, ma alla fine la tattica del team Penske su tre soste non ha pagato e per Castroneves alla fine solo un settimo posto, davanti a Takuma Sato, un altro che ha tentato l’azzardo, sperando in una ulteriore caution che non si è mai materializzata.

Eroico Scott Dixon, alle prese con una caviglia malandata dopo il terribile crash di Indianapolis, P2 a 6” dal leader. Completa il podio James Hinchcliffe, finalmente a podio dopo la vittoria di Long Beach, nonostante una partenza in salita per un testacoda alla curva 2.

Ancora un’ottima gara per Alexander Rossi, alla fine il migliore del team Andretti, quinto dietro il migliore delle vetture motorizzate Chevrolet, Josef Newgarden, e davanti a Mikhail Aleshin, 14 posizioni rimontate dalla partenza. Nuovo arrivo in top ten infine, per due dei giovani più promettenti, Spencer Pigot, nuovamente in forza all’Ed Carpenter Racing, decimo all’arrivo, e soprattutto Ed Jones, derubato del titolo di best rookie all’ultima Indy 500 conclusa in terza posizione, a vantaggio di Fernando Alonso, che gli termina davanti.

Difficilmente spiegabile, ma in senso negativo questa volta, la gara delle altre due macchine del Team Penske, con Simon Pagenaud 16mo e Will Power addirittura 18mo, primo dei doppiati davanti al deb Esteban Gutierrez.

Il secondo posto di Scott Dixon vale la riconquista della leadership in classifica generale, con 3 punti di vantaggio su Helio Castroneves e 17 sul vincitore della Indy 500, Takuma Sato.

Domenica si replica per gara-2 di questo doubleheader, con qualifiche alle 10.45 AM e start alle 3.45 PM.

Piero Lonardo

I risultati delle Qualifiche-1

L’ordine di arrivo di Gara-1


Stop&Go Communcation

Dixon, secondo, torna al comando della classifica generale

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/06/06-03-Rahal-Out-Front-OnCourse-DET.jpg IndyCar – Detroit, Qualifiche e Gara 1: Graham Rahal, settimo vincitore in altrettante gare