Il Team Ghinzani valuta l’ingresso in Auto GP per espandere il proprio raggio d’azione, con uno step di potenza superiore a quello della Formula 3 in cui ha militato in questi anni.

“Sarebbe una grande opportunità entrare in questo campionato che, ad oggi, offre il miglior rapporto qualità-prezzo per un pilota proveniente dalla F3”, ha spiegato il patron Piercarlo Ghinzani. “L’organizzazione di Enzo Coloni è riuscita a sbarcare Oltreoceano (nel 2012 ci sono in calendario anche Brasile e Stati Uniti, ndr) e a dar luogo ad un vero e proprio mini Mondiale”.

Impossibile poi dimenticare che la struttura lombarda ha utilizzato le potenti Lola-Zytek dal 2005 al 2008 in A1GP, dirigendo l’avventura della nazionale azzurra.

“Il mio impulso di voler entrare è spinto danche al fatto che conosciamo perfettamente macchina e motore, essendo gli stessi che si usavano in A1GP nelle prime tre edizioni”, ha confermato Ghinzani. “Sono convinto che si rivelerebbe un’ottima scelta per noi”.

L’obiettivo è quello di dar vita ad una vera e propria filiera addestrativa per i corridori in arrivo dal karting, rispolverando l’iniziativa lasciata in sospeso.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Il Team Ghinzani valuta l’ingresso in Auto GP per espandere il proprio raggio d’azione, con uno step di potenza superiore […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/auto-gpautogp-011211-01.jpeg Il Team Ghinzani punta all’ingresso in Auto GP