Arriva l’estate, si innalzano le temperature e si “scalda” sempre più l’attesa per il Green Scout Cup, il trofeo che schiera al via 15 Kia Venga 1.6 con una particolare caratteristica: un’esclusiva alimentazione monofuel a GPL. Le auto, preparate ed allestite da BRC Racing Team, azienda leader a livello mondiale negli impianti GPL e Metano per autotrazione, hanno già dato dimostrazione delle loro alte performance e della loro affidabilità nelle precedenti gare in Franciacorta e a Magione, il tutto nel pieno rispetto dell’ambiente.

Il GPL, infatti, è un combustibile con un minor impatto ambientale rispetto ai carburanti tradizionali e, a differenza di altre fonti alternative, è già a disposizione dell’automobilista. Si distingue per un abbattimento delle emissioni di particolato (PM10) e NOX se confrontato al diesel e per un abbattimento delle emissioni di CO2, maggior responsabile dell’effetto serra, rispetto alla benzina. Grazie alle ridotte emissioni il GPL è riconosciuto carburante “pulito” e le auto così trasformate hanno normalmente libero accesso alle ZTL, non sono soggette agli aumenti relativi alla tassa di circolazione ed in alcune regioni sono esentate dal pagamento della stessa.

Nell’ultima gara del trofeo riconosciuto dalla CSAI e svoltasi sui 2507 metri dell’autodromo dell’Umbria, non sono di certo mancate le emozioni. Gara 1 regala a Lorenzini la seconda vittoria nel trofeo davanti al giovane Viberti, protagonista assoluto nelle prove del sabato, ed a un ottimo Tantucci. Ma è soprattutto Gara 2 che conferma il forte agonismo tra i piloti in pista. Un contatto fra Viberti e Bergonzini manda quest’ultimo in testa coda. Il pilota modenese è costretto al ritiro insieme agli incolpevoli Tantucci e Cozzar.i La gara prosegue fra colpi di scena ed emozionanti sorpassi. La vittoria va al giovane Viberti davanti ad un sempre più sorprendente Fontanella ed a Lorenzini.

Appuntamento sull’autodromo Riccardo Paletti di Varano de Melegari (PR). Nella giornata di sabato 11 giugno si svolgeranno le prove libere e ufficiali, mentre domenica 12 giugno si svolgeranno Gara 1 e Gara 2.

Il Green Scout Cup sostiene Operation Smile Italia

Operation Smile Italia Onlus è una Fondazione nata nel 2000, costituita da volontari medici, infermieri e operatori sanitari che realizzano missioni umanitarie in oltre 50 Paesi del Mondo, per correggere con interventi di chirurgia plastica ricostruttiva gravi malformazioni facciali come il labbro leporino e la palatoschisi ed esiti di ustioni e traumi.

Jimmy Ghione, tra i piloti del trofeo, nonché già attivo promotore della Onlus, ha dedicato uno spazio promozionale della sua vettura a Operation Smile portando a conoscenza di tutta l’organizzazione BRC l’importante attività svolta dalla Onlus.

A partire dalla tappa di Varano sarà presente all’interno del BRC Village un punto informativo Operation Smile, dove chi vorrà potrà avere informazioni circa i progetti della fondazione e contribuire alla raccolta fondi per donare sorrisi ai bambini poveri curati dai volontari di Operation Smile.

Tutti i proventi raccolti nei weekend di gara, insieme ad una donazione della direzione BRC gas equipment, saranno consegnati ufficialmente ad Operation Smile Italia durante la tappa del 17 e 18 settembre presso l’autodromo di Magione (Perugia) alla presenza di testimonial della Onlus. Dal 1982, sono oltre 5000 i volontari che hanno operato gratuitamente nel mondo più di 160 mila bambini.


Stop&Go Communcation

Arriva l’estate, si innalzano le temperature e si “scalda” sempre più l’attesa per il Green Scout Cup, il trofeo che […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/mixage-010611-01.jpg Il Green Scout Cup 2011 in pista a Varano per un’altra emozionante sfida