L’edizione 2011 della Superleague Formula ha avuto un destino davvero surreale, ma il numero uno Robin Webb è fiducioso sul futuro della categoria.

“Il budget richiesto per la prossima stagione sarà inferiore. Il calendario non sarà annunciato fino a che non sarà definito al 100 per cento”, ha dichiarato ad Autosport. “Siamo coscienti di aver perso il nostro posto nel settore, ma siamo pronti a ripartire”.

La parola fine sul campionato di quest’anno è arrivata con la cancellazione della doppia trasferta asiatica di Cina e Corea del Sud, la cui responsabilità è stata additata agli organizzatori locali. “Non è stato il massimo a livello di relazioni pubbliche, ma abbiamo evitato di crearci un problema economico”, ha commentato Webb.

In precedenza erano già state annullate le trasferte in Russia, Brasile (doppia) e Nuova Zelanda. Sono quindi andati in scena appena due round, ad Assen e Zolder.

Per il 2012 sarà abbandonato in via definitiva, inoltre, l’abbinamento con i club di calcio, attorno al quale era nata la categoria nel 2008. Sarà del tutto abbracciata quindi l’idea delle squadre nazionali, riprendendo di fatto il concept lanciato a suo tempo dalla A1GP.

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

L’edizione 2011 della Superleague Formula ha avuto un destino davvero surreale, ma il numero uno Robin Webb è fiducioso sul […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/slfslf-241011-01.jpg Il boss Robin Webb assicura: “Pronti a ripartire nel 2012”