Parità nella sfida Ferrari-Porsche a Portimao. In terra lusitana, teatro del secondo round dell'International GT Open, bagarre e colpi di scena non sono mancati. Di seguito, nel dettaglio, il report dell'intero weekend animato dai protagonisti sull'Autodromo dell'Algarve.

In Gara 1, completata al fotofinish per il GT Open, che ha visto passare sotto la bandiera a scacchi Roda-Lietz su Porsche 997 GT3 RSR ‘Autorlando’ ed a 39 millesimi la Ferrari F430 ‘Advanced Engineering’ di Rugolo-Ricci, attardati dal traffico e superati da una manovra magistrale dell’austriaco.

Protagonisti di un’ottima gara Couceiro-Giao i quali, partiti ultimi a causa di una penalizzazione in qualifica dovuta ad un pneumatico non marcato, con la loro Porsche ‘Autorlando’ hanno inscenato una grande rimonta.  Seguono Marcel Fassler-Joel Camathias su F430 GTC ‘Trottet Racing’ e Fernandez-Cressoni su Sun Red 21 a 45” dalla vetta. Ritirati fin da subito i poleman Giammaria-Bonetti su F430 ‘Racing Team Edil Cris’ e Belloc-David con la 997 ‘IMSA Performance’. 

Nella classe GTS ha trionfato l’Aston Martin DBRS9 ‘Villois Racing’ di Petrini-Guerrero. Seconda e 12° assoluta la Ferrari F430 GT3 ‘Vittoria Competizioni’ con il solo John Horeisi al volante. Chiude il podio la Corvette GT3 ‘Jean Claude Lagniez’ che ha visto alternarsi Alexander e Lagniez stesso.  

Poteva essere un primo match memorabile ma non lo è stato per Luca Filippi, che dopo un inizio scoppiettante ha subito alcune bizze al cambio. Un problema ad uno scarico ha condizionato la gara di Bontempelli, quarto di classe con la V8 di Maranello del ‘Kessel Racing’, quest’ultimo ha visto susseguirsi una escalation di forature sulle altre F430 di Broniszewski e Kuzminykh.  

In Gara 2, che ha visto le prime 5 vetture concludere in 9 secondi, secca rivincita della Ferrari ‘Trottet Racing’ di Fassler-Camathias, che anticipa la Porsche 997 GT3 RSR ‘Autorlando’ di Couceiro-Giao, i quali hanno terminato a 6” dai primi. Terza la F430 ‘Megadrive’ con al posto di guida Cioci-Perazzini.  

Non sono riusciti a ripetere la prestazione della corsa precedente Roda-Lietz, che per 3 decimi hanno tagliato il traguardo davanti alla F430 GT2 di Giammaria-Bonetti, parzialmente riscattati dall’abbandono del primo evento. Patrick Pilet con la 997 ‘IMSA’ è finito nella ghiaia nel corso del 12° giro e gli altri due equipaggi della squadra francese hanno raccolto rispettivamente un 8° posto per Belloc-David a 30” da Camathias ed una non soddisfacente 10° posizione per Lecourt-Balandras a 56” dai vincitori. Ritiro anche per Noiguera con l’accativante Marcos LM600.  

Nel più piccolo raggruppamento GTS (equiparabile al comune GT3) Broniszewski-Peter (Kessel Racing) regalano una prova di forza in risposta alla sfortuna in gara 1, vincendo con 10” di vantaggio sull’Aston Martin DBRS9 ‘Villois Racing’ di Wiser e del nostro Luca Filippi.  

Ancora un 3° posto per la Corvette GT3 pilotata da Alexander e Lagniez. Squalificata per irregolarità il terzo esemplare del ‘Kessel Racing’ con Caccia-Kuzminykh, che si vedono privati di un 3° gradino del podio. Ultimo posto in entrambe le competizioni per la Maserati Coupè di Romani e dell’intramontabile Merziario. 

Clicca qui per vedere i risultati di Gara 1

Clicca qui per vedere i risultati di Gara 2

Gabriele Sbrana


Stop&Go Communcation

Parità nella sfida Ferrari-Porsche a Portimao. In terra lusitana, teatro del secondo round dell'International GT Open, bagarre e colpi di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgtajustaImagen5.jpg GT Open – Portimao – Report: Pari e patta fra Porsche e Ferrari in terra lusitana