Richard Lietz e Joël Camathias hanno ottenuto una brillante seconda vittoria stagionale nella Gt Open Race (gara 2) di Oschersleben. La coppia austro-svizzera al volante della Porsche 997 RSR dell’Autorlando ha piegato la concorrenza degli agguerritissimi rivali fin dallo start, in una corsa densa di azione e spettacolo, che è stata chiusa anticipatamente dalla bandiera rossa al 24esimo giro dei 28 previsti, a causa dei troppi liquidi motore presenti in pista. A stappare lo champagne anche Romero-Sundberg (RSV Motorsport) e Mowlem-Roda (GPC), che completano il podio il podio di classe della GTA. Rimanendo in tema GTA, col quinto posto di oggi l'equipaggio Peter-Bonetti (GPC) predono il comando nella classifica provvisoria con un solo davanti a Lietz-Camathias. Tuttavia con sette coppie di piloti racchiusi in nove punti, la lotta per il campionato, con ancora sei corse da disputare, è più aperto che mai.

In GTB, invece, si sono imposti Gianni Giudici e Andrea Perlini (Ferrari), mentre nella più combattuta e tirata GTS, sono stati i nuovi arrivati Emanuele Smurra e Davide Stancheris ad avere la meglio con una delle Viper Coupé della Scuderia La Torre. Ma la vera notizia sta tutta nella nuova classifica di campionato della Gt3 che vede al comando un "gentleman rookie" che non finisce più di sorprendere: Ferdinando Geri. Il driver capitolino, presentatosi a Oschersleben al volante di una Lamborghini nuova fiammante, guarda ora tutti dall'alto verso il basso con ben 38 punti in classifica generale! Una storia che ha dell'incredibile quella del driver Racing Box che, con appena otto mesi di apprendistato nelle Gran Turismo, è passato dalle garette club in sella a un go-kart alla leadership dell'International GT Open!

"Sto vivendo un sogno – ha detto un eccitatissimo Geri ai microfoni di Stop&Go perchè nonostante l'impegno profuso non avrei mai puntato un solo euro su una mia possibile leadership in questa durissima e affascinante categoria. Sono letteralmente entusiasta, tanto della squadra quanto del mio compagno Marco Cioci, che oltre a passarmi la vettura sempre nelle primissime posizioni è sempre prodigo di consigli col sottoscritto. Con due piazze d'onore conquistate qui in Germania siamo saltati al comando della graduatoria, segno evidente della bontà dell'intero team. Non scopro certo io il valore della Racing Box, ma essere apprezzato da professionisti del calibro di Luca Canni Ferrari e Mauro Felisatti (rispettivamente Team Principal e Direttore Sportivo, ndr) è motivo di orgoglio. Tutto ciò mi sprona a dare ancora di più e non mollare mai la presa. Anzi il bello comincia proprio adesso, visto che da ora avrò tutti gli occhi puntati addosso".

La cronaca: Il poleman Lietz mantiene il comando e, come ben prevedibile, il primo passaggio alla curva 1 è difficoltoso con parecchi contatti, ma tutti riescono a cavarsela senza grossi danni. Alla fine del primo giro Lietz comanda davanti le Ferrari di Maceratesi (Playteam), Mowlem e Bonetti (GPC), mentre Euser è eccellente sesto con la Marcos. Nel giro 2 la Sun Red di Zapata si gira e Aicart con la GTA Mosler non riesce ad evitarla, perdendo il cofano nell’incidente, mentre Chiminelli affonda nella ghiaia alla curva 1. Tutto sotto controllo per Lietz, che guadagna un secondo al giro, su Maceratesi. Mowlem, Bonetti, Bobbi, Romero e Aguas. La corsa della Marcos finisce all’ottavo giro con il motore spento, lasciando la leadership in GTS alla Villois Aston di Romanini, che è seguito dalla La Torre Viper di Romagnoli e dalla Racing Box Lamborghini di Geri. Al giro 11, Maceratesi è forzato ai box da una foratura all’anteriore destra. Dopo i cambi di pilota, la Ferrari di Frezza e l’Autorlando Porsche di Camathias escono dai pits appaiate, ma l’italiano mantiene il comando per meno di un giro, il tempo per lo svizzero di sorpassarlo e fuggire via. Dietro la Ferrari GPC di Roda, davanti alle 430 di Sundberg, Peter, Busnelli, la Mosler di Guerrero (ancora senza cofano) e la Ferrari di Pasini. In GTS, l’handicap è costato la leadership all’Aston Martin di Lancieri, ora quarta dietro la Viper di Marchetti, la Lamborghini di Cioci e la Viper di Azzoli, che però si fermerà presto per un problema ad uno scarico.

Nella seconda parte di gara ci sono due piloti in particolare evidenza, Peter Sundberg e Max Busnelli, che si portano rispettivamente in seconda e terza piazza. Il dramma finale comincia al giro 23 a causa dell’olio lasciato sulla posta sull’ultima curva prima del rettilineo. Un febbricitante Frezza (febbre a 39°) tocca Geri in fase di doppiaggio facendo girare la incolpevole Lamborghini; Roda, che seguiva da vicino, non riesce ad evitarla e rompe il radiatore della sua Ferrari. Il liquido refrigerante schizza dappertutto provocando gli incidenti alle Viper di Sangiuolo e di Argenti. Entrambe le macchine si girano e picchiano forte a muro, ma fortunatamente non ci sono danni ai piloti, ma si fermerà la corsa con il risultato cristallizzato al 22esimo giro. Prossimo appuntamento il 23 settembre a Brands Hatch, in Inghilterra.

Piero Lonardo e Michele Benso

 

Classifica Gara 2

1. GTA – Lietz/Camathias Porsche 997 RSR 35:25.400 22 137.45

2. GTA – Romero/Sundberg Ferrari 430 GT2 35:28.212 22 2.812 137.27

3. GTA – Mowlem/Roda Ferrari 430 GT2 35:35.089 22 9.689 136.83

4. GTA – Massironi/Busnelli Ferrari 430 GT2 35:36.710 22 11.310 136.72

5. GTA – Bonetti/Peter Ferrari 430 GT2 35:42.402 22 17.002 136.36

6. GTA – Bobbi/Frezza Ferrari 430 GT2 35:46.927 22 21.527 136.07

7. GTA – Livio/Pasini Ferrari 430 GT2 35:53.631 22 28.231 135.65

8. GTA – Aicart/Guerrero Mosler MT900R 36:05.373 22 39.973 134.91

9. GTA – MacEratesi/Montermini Ferrari 430 GT2 36:45.449 22 1:20.049 132.46

10. GTA – Frigerio/Gattuso Ferrari 430 GT2 36:47.209 22 1:21.809 132.36

11. GTA – Aguas/Moser Ferrari 430 GT2 35:41.249 21 1 LAP 130.22

12. GTS – Stancheris/Smurra Dodge Viper Coupe GT3 35:41.958 21 1 LAP 130.18

13. GTS – Romanini/Lancieri Aston Martin DBRS9 35:42.815 21 1 LAP 130.12

14. GTS – Geri/Cioci Lamborghini Gallardo GT3 35:53.388 21 1 LAP 129.49

15. GTS – Sanguiolo/Sabatini Dogde Viper Coupe GT3 35:59.012 21 1 LAP 129.15

16. GTS – Wiser/Petrini Aston Martin DBRS9 35:59.558 21 1 LAP 129.12

17. GTS – Antonini/Maddalena Dodge Viper Coupe GT3 36:01.029 21 1 LAP 129.03

18. GTA – Amorin/Severin Ferrari 430 GT2 36:16.303 21 1 LAP 128.12

19. GTS – Romagnoli/Marchetti Dodge Viper Coupe GT3 36:30.097 21 1 LAP 127.31

20. GTS – Mocci/Azzoli Dodge Viper Coupe GT3 36:32.703 21 1 LAP 127.16

21. GTA – Zapata/Viso SR21 36:33.648 21 1 LAP 127.11

22. GTS – Argenti/Moncada Dodge Viper Coupe GT3 34:22.715 20 2 LAPS 128.73

23. GTB – Perlini/Giudici Ferrari 360 35:33.079 20 2 LAPS 124.48 Modena Challenge

 

* Clicca qui per vedere la Classifica di Campionato

 

Nella foto, Ferdinando Geri al volante della nuova Lamborghini Gallardo "targata" Racing Box


Stop&Go Communcation

Richard Lietz e Joël Camathias hanno ottenuto una brillante seconda vittoria stagionale nella Gt Open Race (gara 2) di Oschersleben. […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/geri_germania1.jpg Gt Open – Oschersleb. Gara 2. Liez-Camathias! Geri leader in GTS