Ben 43 macchine affollano il paddock del Gt Open a Monza. Assenti invece le Porsche di Ebimotors, Antonelli e GDL e la Ferrari del F2 Motorsport. Tra i numerosi cambiamenti al sedile, l'equipaggio della Sun Red sarà Zapata-Gutiérrez, mentre Peter Terting passa alla Ferrari 430 Challenge (classe GTB) del team spagnolo. La GPC ha portato una brings quarta Ferrari 430 per Valentini-Meneghello, mentre Philipp Peter guiderà con Marco Frezza sulla macchina n° 19 e Bobbi raggiungerà Bonetti sulla n° 18 per i noti fatti di Mowlem a Brands Hatch. Torna lo specialista Andrea Belicchi sulla Porsche 996 di Racing Box, in coppia con Roberto Del Castello. Alla Scuderia La Torre la Viper (# 33) sarà guidata da Romagnoli-Marchetti, mentre Sabatini-Sangiuolo (che fin qui hanno guidato la Proteam Viper andata distruttta ad Oschersleben) guideranno la macchina # 34. Le Lamborghini Gallardo della Mik Corse correranno con Fattori-Pinato e Gabbiani-Bonaldi. Infine Gianni Giudici e la vecchia gloria Alessandro Nannini hanno optato per una Ferrari 340 Challenge invece della 360.

Qualifiche 1: Le qualifiche che assegnano la griglia per la Pro-Am Race, la gara lunga da 60’, vedono ben sette Ferrari 430 nelle prime sette posizioni. La pole è per Andrea Montermini (Playteam), raggiunto in prima fila dal compagno di squadra Max Busnelli, mentre il brasiliano Daniel Serra (RCA), figlio del ben più noto Chico, è terzo davanti a Pasini (Advanced Engineering), Peter (GPC), Sundberg (RSV) e Gattuso (Advanced Engineering). Poi la GTA Mosler, che è la prima non-Ferrari, davanti la Porsche Autorlando prima in classifica. La classe GTS vede la prima pole di una Porsche 997, quella della Sofrev ASP guidata da Morgan Traffort, che precede le Vipers della Racing Box e della La Torre, mentre in GTB Peter Terting segna il tempo più veloce con la Ferrari 430 Challenge iscritta dalla Sun Red, battendo il leader di classe Gianni Giudici. Due auto non hanno partecipato alla sessione: la Racing Box di Azzoli-Mocci (motore esploso nelle libere) e la Villois Aston Martin di Petrini-Wiser, anch’essa gravata da problemi tecnici.

Qualifiche 2: Le qualifiche che assegnano invece la griglia per la GT OPEN Race, la gara corta, hanno visto invece primeggiare la Porsche Autorlando di Lietz, seguita dalle solite 4 Ferrari 430 di Bobbi (GPC), Maceratesi (Playteam), Livio (Advanced Engineering) e Frezza (GPC),. A separarle da altre 3 vetture identiche c’è la GTA Mosler di Guerrero. In GTS e in GTB, pole per 2 veterani: Cor Euser con la Marcos Mantis e Alessandro Nannini con la Ferrari 430 Challenge

PRO-AM RACE (GARA 1)

Finestra per il cambio pilota obbligatorio: tra i minuti 19 e 30.

Tempo minimo per il cambio pilota 60" per tutti

Handicaps addizionali:

#1 Montermini-Maceratesi (Playteam Ferrari)- 20"

#5 Sundberg-Romero (RSV Ferrari) – 15"

#11 Lietz-Camathias (Autorlando Porsche) – 10"

#15 Zapata-Gutiérrez (Sun Red) – 10"

#33 Romagnoli-Marchetti (La Torre Viper) – 10"

#38 Lancieri-Romanini (Villois Aston Martin) – 30"

#42 Van Zoest-Arias (Roger Ferrari) – 10"

#44 Gini-Arlotti (Gini Ferrari) – 45"

#51 Giudici-Nannini (Giudici Ferrari) – 45"

#60 Geri-Cioci (Racing Box Lamborghini) – 20''

#64 Torres-De Baranda (Baranda Lamborghini) -20''

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Ben 43 macchine affollano il paddock del Gt Open a Monza. Assenti invece le Porsche di Ebimotors, Antonelli e GDL […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/MONTERMINIAMACERATESSI.jpg Gt Open – Monza: Qualifiche, Montermini e Lietz si dividono le pole position