E’ ancora duello tra Porsche e Ferrari nel Sara GT Campionato Italiano Gran Turismo. A Vallelunga, dove si è disputato il primo round stagionale, le due Case si sono divise le vittorie nelle due gare che raggruppavano le classi GT2 e GT3. In gara 1 il gradino più alto del podio è andato a Cruz Martins-Maassen (Porsche 997-Autorlando) che hanno preceduto la Ferrari F 430 di Cressoni-Pavoni (Edilcris) e i compagni di squadra Fratti-Caffi (Porsche 997), mentre in gara-2, caratterizzata da una fitta pioggia, si sono imposti Livio-Bontempelli (Ferrari F 430-Kessel Racing) che hanno preceduto Capello-Sanna (Audi R 8 LMS-Audi Sport Italia) e Borghi-De Lorenzi, tutti con vetture di classe GT3. Nella gara della GT Cup, Cerruti-Ferraris (Ferrari F 430-AeffeM) hanno prevalso su Baccani-Bellini (Porsche 997-Rangoni Motorsport) e Sbirazzuoli-Brambati (Porsche 997-Antonelli Motorsport).

Gara-1 (GT2-GT3): L’ingresso di due safety car, la pioggia nel finale e le penalizzazioni che hanno modificato l’ordine d’arrivo hanno caratterizzato la gara d’esordio delle classi GT2 e GT3. E’ accaduto di tutto nella prima gara della giornata, dove è andato in scena l’ennesimo duello Ferrari-Porsche. A risolverlo è stata la decisione dei commissari sportivi che hanno retrocesso in seconda posizione l’equipaggio vincitore, Cressoni-Pavoni (Ferrari F 430-Edilcris), reo di non aver rispettato il tempo imposto in occasione del cambio pilota. A beneficiare della decisione sono stati Cruz Martins-Maassen (Porsche 997-Autorlando), peraltro anche loro puniti per lo stesso motivo ma con una penalizzazione inferiore, saliti sul gradino più alto del podio davanti ai portacolori dell’Edilcris e ai compagni di squadra Fratti-Caffi.

La decisione dei commissari sportivi, comunque, ha rispecchiato l’andamento della gara che ha visto nel primo stint la supremazia del portoghese Aguas (Ferrari F 430-Advanced Engineering) che è riuscito a tenere dietro Maassen ed il suo compagno di squadra Cirò, nonostante l’ingresso della safety car a causa dell’incidente tra La Mazza e Perazzini. Al cambio pilota, però, Martins Cruz, subentrato a Maaasen, riusciva a scavalcare Garofano, succeduto ad Aguas, mentre in terza posizione saliva Cressoni dopo il rientro ai box di Cerrai per una foratura. Il secondo ingresso della safety car e, soprattutto, la pista bagnata per una leggera pioggia, prometteva nuovo spettacolo ed, infatti, così è stato. A mettersi in evidenza erano Cressoni, che aveva la meglio su Garofano poi giratosi, e Caffi che scavalcava Kemenater (Ferrari F 430-Playteam) salendo in terza posizione. Ma l’aumento della pioggia favoriva Cressoni che all’ultimo giro riusciva a scavalcare Martins Cruz andando a vincere la gara davanti al portoghese e Caffi. Quarti erano Kemenater-Mugelli che precedevano Formilli-Fendi-Castellaneta (Porsche 997-Autorlando) e Livio-Bontempelli, primi della GT3, davanti ai portacolori della Mik Corse Grassotto-Baso e Piccini-Geri (Lamborghini Gallardo). Dodicesimi e sesti di classe hanno concluso Capello-Sanna, al volante della debuttante Audi R8 LMS attardati dalla sosta ai box per il montaggio delle gomme rain nel finale di gara.

Gara-2: (GT2-GT3): Tanta pioggia ed emozioni a non finire fin sotto alla bandiera a scacchi hanno caratterizzato la seconda gara delle classi GT2 e GT3. A tal punto che sui tre gradini del podio sono saliti equipaggi al volante di vetture della classe più piccola, relegando quelli della classe regina solo nelle posizioni di rincalzo. A guadagnare una sofferta vittoria sono stati Livio-Bontempelli, al volante della Ferrari F 430 di classe GT3 con i colori del Kessel Racing, sempre protagonisti fin dalle prime battute. Al via era Cioci e successivamente Cressoni a prendere il comando della gara, con Bontempelli che controllava un’ ottima seconda posizione davanti a Caffi e Valentini (Dodge Viper). Tra i protagonisti del primo stint si mettevano in evidenza, inoltre, Grassotto, Martins Cruz e Borghi, che occupavano, rispettivamente, la quinta,sesta e settima posizione. Con la pioggia che continuava a cadere incessantemente, erano numerosi i testa coda e le uscite di pista, tra cui quella di Cressoni che riusciva prontamente a rientrare sul nastro d’asfalto. Era così uno scatenato Valentini a prendere il comando delle operazioni davanti a Bontempelli, che riusciva a portarsi al comando prima dell’ingresso della safety car e dell’apertura box per i cambi pilota. Tra i testa coda quelli di Mugelli e Capello, subentrato a Sanna al volante dell’Audi R 8, che si esibiva in una splendida rimonta che in poche tornate lo portava in zona podio, dove iniziava un acceso duello con De Lorenzi.

Nella seconda parte di gara era ancora la pioggia a condizionare il risultato. A salire in cattedra era Livio, subentrato a Bontempelli, che precedeva Pavoni, succeduto a Cressoni, e Capello ancora in lotta con De Lorenzi. Quinto era Moncada davanti a Maassen, Mugelli e Aguas. Sotto alla bandiera a scacchi le posizioni non cambiavano e Livio-Bontempelli andavano a cogliere uno splendido successo e la seconda vittoria di classe GT3 davanti a Capello-Sanna, secondi di classe, e Borghi-De Lorenzi, terzi di classe, mentre Cressoni-Pavoni venivano penalizzati per irregolarità nel cambio pilota e per sorpasso con bandiere gialle, retrocedendo in quattordicesima posizione. Quarti della classe GT3 erano Valentini-Moncada, mentre i primi della GT2 erano Cruz Martins-Maassen che precedevano Garofano Aguas, secondi della GT2, e Kemenater-Mugelli, terzi della GT2.

Gara-2 (GT Cup): E’ stato un dominio dal primo all’ultimo giro quello dell’equipaggio Cerruti-Ferraris,che ha battuto un nugolo di Porsche 997 alternatesi alle loro spalle. Dapprima Sbirazzuoli-Brambati (Porsche 997-Antonelli Motorsport) e nel finale di gara Baccani-Bellini (Porsche 997-Rangoni Motorsport) hanno a lungo cercato di prendere la testa della gara, ma i portacolori dell’AeffeM si sono rivelati davvero imprendibili. A favorire la loro vittoria sono arrivati, inoltre, il testa-coda di Negroni (Porsche 997-Autorlando) nelle fasi iniziali, la lotta per il terzo posto tra Paletto (Porsche 997-GDL), Maestri (Porsche 997-ZRS) e Pagliai (Porsche 997-Rangoni Motorsport) e l’uscita sulla sabbia di Villa al rientro in pista dopo i cambi pilota. Questi, nonostante la penalizzazione in tempo per il secondo posto di gara-1, confermavano la leadership dei piloti dell’AeffeM che si involavano verso una splendida vittoria davanti a Baccani-Bellini e Sbirazzuoli-Brambati. Sfortuna, invece, per Amaduzzi (Ferrari F 430-Scuderia La.Na.), che nelle fasi finali era costretto al ritiro per un testa coda mentre era in lotta per la terza piazza.

Classifica gara-1 (GT2-GT3): 1.Cruz Martins-Maassen (Porsche 997) 50’10.11; 2. Cressoni-Pavoni (Ferrari F 430) a 1.382; 3. Fratti-Caffi (Porsche 997); 4. Kemenater-Mugelli (Ferrari F 430) a 4.40; 5. Formilli Fendi-Castellaneta (Porsche 997) a 8.36; 6. Livio-Bontempelli (Ferrari F 430) a 9.67; 7. Grassotto-Baso (Lamborghini Gallardo) a 11.57; 8. Cerrai-Cirò (Ferrari F 430) a 19.18; 9. Piccini-Geri (Lamborghini Gallardo) a 23.37; 10. Bianco-Meneghello (Dodge Viper) a 24.04

Classifica gara-2 (GT2-GT3): 1.Livio-Bontempelli (Ferrari F 430) 49’54.782; 2. Capello-Sanna (Audi R 8 LMS) a 1 giro; 3. Borghi-De Lorenzi (Porsche 997) a 1 giro; 4. Valentini-Moncada (Dodge Viper) a 1 giro; 5. Cruz Martins-Maassen (Porsche 997) a 1 giro; 6. Garofano-Aguas (Ferrari F 430) a 1 giro; 7. Kemenater-Mugelli (Ferrari F 430) a 1 giro; 8. Piccini-Geri (Lamborghini Gallardo) a 1 giro; 9. Formilli Fendi-Castellaneta (Porsche 997) a 1 giro; 10. Grassotto-Baso (Lamborghini Gallardo) a 1 giro

Classifica gara-2 (GT Cup): 1. Cerruti-Ferraris (Ferrari F 430) 51’25.05; 2. Baccani-Bellini (Porsche 997) a 11.31; 3. Sbirazzuoli-Brambati (Porsche 997) a 19.10; 4. Negroni-Fornaroli (Porsche 997) a 25.23; 5. Pozzi-Carrara (Porsche 997) a 35.92; 6. Zabotti-Maestri (Porsche 997) a 37.26; 7. Cerati-Candia (Ferrari F 430) a 51.71; 8. Colajanni-Angeletti (Ferrari F 430) a 59.06; 9. Pitorri (Porsche 997) a 1’16.954; 10. Fabiani-Neri (Porsche 997) a 1’18.104

Classifica campionato GT2: 1. Cruz Martins e Maassen 30; 3. Mugelli e Kemenater 18

Classifica campionato GT3: 1. Livio e Bontempelli 30; 3. Capello e Sanna 19

Classifica campionato GT Cup: 1. Ferraris e Cerruti 27; 3. Sbirazzuoli e Brambati 25


Stop&Go Communcation

E’ ancora duello tra Porsche e Ferrari nel Sara GT Campionato Italiano Gran Turismo. A Vallelunga, dove si è disputato […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgtATT00196.jpg GT Italia – Vallelunga – Gara 2: La Ferrari di Livio-Bontempelli risponde alla Porsche di Cruz Martins-Maassen