È stato pubblicato il nuovo regolamento sportivo del Campionato Italiano Gran Turismo, che in ogni caso non si discosta in maniera significativa dal precedente.

Il format dei week-end si articolerà su due manches della durata di 48 minuti più un giro, con le griglie di partenza determinate da due distinte sessioni di qualifica. A seconda dell’occasione i turni di prove libere potrebbero variare in numero (uno o di più).

La griglia cercherà adesso di essere più equilibrata nei valori in campo. Gli equipaggi saranno obbligatoriamente composti da due corridori, ma soltanto uno potrà avere la qualifica di “prioritario”, avendo cioè ottenuto risultati di rilievo nella propria carriera agonistica. Il cambio pilota dovrà essere obbligatoriamente effettuato tra il 20esimo ed il 30esimo minuto di gara, mentre per livellare le prestazioni sono previsti anche nel 2012 handicap in tempo, che gli equipaggi a podio nella gara precedente dovranno scontare in occasione della sosta ai box.

Tre i titoli italiani che verranno assegnati (GT2, GT3 e GT Cup), oltre al Trofeo Nazionale CSAI GT4 e all’inedito Trofeo Nazionale CSAI GT Cup Gentleman, riservato agli equipaggi i cui conduttori sono entrambi considerati “non prioritari”.

Confermata anche l’attribuzione dei punti in gara per i primi dieci equipaggi al traguardo, che prevede, come nella scorsa edizione, un divario maggiore rispetto al passato tra il terzo ed il quarto sulla base della scaletta 20, 15, 12, 8, 7, 5, 4, 3, 2, 1. I risultati da tenere validi per l’assegnazione dei titoli saranno dodici con la possibilità, quindi, di scartare i due peggiori piazzamenti ottenuti.


Stop&Go Communcation

È stato pubblicato il nuovo regolamento sportivo del Campionato Italiano Gran Turismo, che in ogni caso non si discosta in […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/sportgt-281211-01.jpg GT Italia – Pubblicato il regolamento 2012