Gioie, polemiche, amarezze, stupore, felicità, incredulità. Ci sono proprio tutti gli umori possibili nel post gare del weekend umbro di Magione del Campionato Italiano Gran Turismo. Ascoltiamo allora, sia i vincitori che i vinti, tanto di Gara 1 quanto di Gara 2 di tutte le categorie presenti: GT2, GT3, GT4 e GT Cup.

Gara-1 – GT2-GT3-GT4

Paolo Ruberti (Porsche GT3R-Autorlando): “E´ andata bene, Mario ha fatto una bellissima partenza e ha tenuto molto bene il ritmo fino al cambio pilota in occasione del quale dovevamo scontare la penalità. Siamo rientrati in pista con oltre 23 secondi di ritardo rispetto all´Audi, ma io ci ho creduto e ho tirato fino alla fine. Poi è arrivata la penalità per i nostri avversari, una fortuna, ma una vittoria meritata da parte nostra.”

Mario Cordoni (Porsche GT3R-Autorlando): “Bellissima vittoria, anche molto divertente. La partenza è andata bene, ho trovato un buco e mi sono infilato davanti a Sonvico e questo è servito a Paolo per trovarsi in vantaggio sull´altra Audi. Grandissimo il suo recupero anche se ci ha aiutato la fortuna, ma questa non guasta mai.”

Victor Coggiola (Porsche RSR-Victor Porsche): “Molto bene, dopo quello che è successo a Misano con il ritiro a pochi secondi dalla fine di gara-1 e il diluvio in gara-2, siamo riusciti a trovare un buon feeling con la macchina e a vincere questa gara. Speriamo di ripeterci anche nel pomeriggio.”

Giovanni Coggiola (Porsche RSR-Victor Porsche ): “E´ stata dura riprendere dopo un lungo periodo di fermo, debbo migliorare le mie prestazioni così come deve crescere la vettura. Speriamo di aumentare le nostre potenzialità di gara in gara. Oggi, comunque è andata bene.”

Manuel Lasagni (Ginetta G50-Nova Race): “Direi che è andata benissimo. Ho solo sbagliato la partenza per una mia distrazione, ma poi sono riuscito ad imprimere il mio ritmo e ho guadagnato oltre 25 secondi sugli avversari. Al cambio pilota abbiamo scontato la penalizzazione di 20 secondi, pertanto il mio compagno di squadra è rientrato al comando e ha gestito bene il finale di gara.”

Piero Foglio (Ginetta G50-Nova Race): “Molto bene, devo ringraziare il team che ci ha dato una macchina perfetta. Bravissimo il mio compagno di squadra che ha praticamente fatto tutto lui, io mi sono limitato a conservare il vantaggio. E´ stata per me una gara abbastanza facile.”

Gara-2 – GT2-GT3-GT4

Alessandro Cicognani (Audi R8 LMS-Audi Sport Italia): “Abbiamo colto un terzo posto con un po´ di rammarico perché avevamo un buon passo che ci poteva permettere il secondo posto assoluto, ma nel finale è arrivata una foratura anomala che, c omunque, non ci ha privato del terzo posto di classe.”

Marco Bonanomi (Audi R8 LMS-Audi Sport Italia): “Gara perfetta. Ruberti tirava forte così come Dindo, però è finita nel migliore dei modi per noi nonostante un week end difficile perché le caratteristiche della pista non si addicono alla nostra R8. Ora arrivano le piste di Imola e Mugello dove potremo dire la nostra, ma con una classifica così ravvicinata sarà durissima. Oggi, però, io e Andrea abbiamo dimostrato che ci siamo e non dobbiamo mollare.”

Andrea Sonvico (Audi R8 LMS-Audi Sport Italia): “Bellissima vittoria, debbo ringraziare il team e Audi Sport Italia perché mi trovo molto bene con loro e con il mio compagno Marco. E´ stata una gara particolare, Marco ha spinto tantissimo e abbiamo avuto la fortuna della safety car. Io dovevo recuperare su Cordoni ma mi si è staccato lo specchietto centrale e ballava in mezzo ai pedali. Sono stato fortunato perchè non è andato in una posizione pericolosa per la guida e sono riuscito a recuperare riducendo il gap. Poi, grazie alla penalità della Porsche abbiamo vinto. E´ una vittoria importante perchè abbiamo fatto un pari con la Porsche e ora andiamo a Imola molto carichi per fare bene.”

Claudio Rossetto (Ferrari F 430-Vittoria Competizioni): E´ andata bene, ma meglio questa mattina perché ero più fresco e riuscivo a tenere il ritmo dei nostri avversari. Oggi pomeriggio ho sofferto il caldo e la nostra macchina scivolava dietro. Avevamo 10 secondi di svantaggio su Coggiola, ho provato a riprenderlo nei primi giri ma poi ho preferito tenere il passo per recuperare il fiato. Siamo andati meglio rispetto all´esordio di Misano anche se qui è arrivato solo un secondo posto. Ora attendiamo Imola.

Ferdinando Geri (Ferrari F 430-Vittoria Competizioni): “Nel pomeriggio abbiamo fatto tanta fatica, faceva molto caldo e la macchina era molto scivolosa. Non siamo riusciti a stare vicini alla Porsche dei fratelli Coggiola, loro sono stati molto bravi e hanno meritato la vittoria.”

Tiziano Cappelletti (Ginetta G50-Nova Race): “Partivo in ultima fila considerato che le prove non sono state effettuate a causa della vettura incidentata. Voglio dedicare questa vittoria al mio coequipier Pozzi che è ingessato a casa e dedico a lui questa vittoria.”

Gara-1 – GT Cup

Valentino Fornaroli (Porsche 997-GDL Racing): “Sono contento, ci voleva proprio questo risultato. Sono partito bene, ho consegnato a Rino la macchina in terza posizione e lui ha fatto un ottimo secondo stint. Poi ha gestito bene il vantaggio e abbiamo vinto, ma siamo stati molto fortunati perché si è forata una gomma proprio in vista del traguardo. E´ andata davvero bene.”

Rino Mastronardi (Porsche 997-GDL Racing): “Ci voleva proprio questa vittoria. Nelle prime due gare siamo andati molto forte ma non abbiano colto i risultati sperati. Stavolta è andata tutto bene, ma siamo stati fortunati perché ho bucato una gomma sulla linea del traguardo, e se ci fosse stato un altro giro anche oggi avremmo avuto un´altra giornata negativa. Per fortuna oggi la sorte ci ha voluto bene.”

Andrea Gagliardini (Porsche 997-Antonelli Motorsport): “Pensavamo che fosse più semplice, avevamo deciso di partire tranquilli e fare la nostra gara, ma in realtà abbiamo sbagliato alla prima curva e abbiamo dovuto rimontare. Comunque è andata bene e siamo contenti lo stesso.”

Christian Passuti (Porsche 997-Antonelli Motorsport): “Credo di essere partito bene, mi sono messo dietro la Lambo poi appena iniziata la curva ho sentito una gran botta. Sono stato fortunato a rientrare e ripartire perchè il rischio era quello di fermarsi. Però bisogna stare attenti perché così le gare si perdono, fortunatamente siamo arrivati secondi e siamo ancora in lotta per i campionato. Abbiamo rischiato di vanificare uno splendido week end affrontato con una macchina superperformante come ha dimostrto Andrea nel secondo stint.”

Gara-2 – GT Cup

Matteo Malucelli (Ferrari F 430-Scuderia 27-Baldini Mode): “E´ stata una gara molto bella e molto tirata, non ci speravo anche perché alla partenza mi sono toccato con una Porsche per non farmi superare nel rettifilo ho cercato di chiudere in tutti i modi. Ritengo che la convergenza si sia danneggiata e quindi la vettura scivolava molto. Questa vittoria ci serviva molto e ritengo che si sia visto che qualcosa nel rettilineo non va perché così non possiamo superare. Preferiremmo essere più lenti in curva e magari avere un motore simile agli altri per cercare di battagliare.”

Flavio Pierleoni: “Ho cercato di non sbagliare e mi sono difeso dagli attacchi perché in certi tratti ero in difficoltà rispetto agli altri. In fondo al rettifilo non potevo scegliere la traiettoria migliore e dovevo affrontare la curva con una velocità inferiore, però sono riuscito a difendermi. Stavolta è andata bene, ma adesso saremo in difficoltà nelle piste veloci, speriamo di riuscire ad essere allo stesso livello degli avversari.”

Giorgio Sanna (Lamborghini Gallardo-Team Imperiale): “E´ stato un week en un po´ sfortunato. In gara-1 potevamo finire nuovamente a podio ma abbiamo avuto un incidente con un successivo guasto alla vettura. Quindi è arrivato uno zero un pò pesante, e in gara-2 senza handicap ho creduto nella vittoria, ma mentre andavo a prendere la vettura di testa ho trovato due doppiati che mi hanno fatto perdere il ritmo. Sarebbe stata un duello interessante, in ogni caso è stata una bella rimonta dopo lo stint di Davide. Siamo comunque abbastanza soddisfatti, la macchina c´è e la squadra lavora alla grande.”

Davide Stancheris (Lamborghini Gallardo-Team Imperiale): “La partenza è stata un po´ caotica, mi sono trovato all’interno e ho dovuto cedere molte posizioni. Il mio ritmo comunque era buono e il mio compagno ha fatto una gran gara. Sfortunatamente non abbiamo vinto, ma ora aspettiamo Imola.”

Giacomo Piccini (Lamborghini Gallardo-Mik Corse): “Una gara positiva, certamente Magione non è una pista a noi congeniale e sicuramente il peso della nostra macchina non ci ha agevolato su un tracciato così tortuoso. Nella prima parte di gara sono partito al comando ed è andato tutto molto bene fino al cambio pilota, poi penalizzato da qualche problema ai freni Stefano ha fatto un po´ fatica nel secondo stint. Comunque un buon terzo posto e speriamo di tornare alla vittoria nelle prossime piste più favorevoli a noi.”


Stop&Go Communcation

Gioie, polemiche, amarezze, stupore, felicità, incredulità. Ci sono proprio tutti gli umori possibili nel post gare del weekend umbro di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/sportgt-180611-01.jpg GT Italia – Magione: Tutti i commenti del giorno dopo