È entrata oggi nel vivo, presso l’Autodromo Nazionale di Monza, la diciannovesima stagione del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli, ricca di importanti novità e caratterizzata, in primo luogo, dal debutto della nuova 458 Challenge che ha dato prova di prestazioni estreme e sorprendenti riscontri cronometrici.

Da questo primo appuntamento i cambiamenti interessano inoltre la durata delle gare, con una prima prova di venticinque minuti ed una seconda in programma domani di trentacinque. Con l’introduzione della nuova vettura, le classifiche continuano ad essere distinte nelle due categorie del Trofeo Pirelli e della Coppa Shell per i piloti iscritti con la 458 Challenge, mentre ne è stata istituita una classifica unica per gli iscritti al Trofeo Pirelli con la F430 Challenge. Dopo le prove ufficiali di ieri, i protagonisti delle due divisioni del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli sono scesi oggi nuovamente in pista per disputare una doppia sessione di prove ufficiali, determinanti per le griglie di partenza delle prime prove stagionali, che si sono svolte nel pomeriggio.

Al termine dei due turni cronometrati, a registrare il miglior tempo tra i concorrenti della serie tricolore della categoria del Trofeo Pirelli è stato, Stefano Gai (Rossocorsa), seguito nella prima frazione di qualifiche da Lorenzo Bontempelli (Kessel Racing) e da Giuseppe Fascicolo (Motor Piacenza), mentre nel secondo turno Gai ha chiuso davanti a Lorenzo Bontempelli e Giorgio Sernagiotto (Motor Piacenza). Fra i gentleman driver iscritti alla Coppa Shell, miglior tempo nella prima sessione per Benedetto Marti (Motor Piacenza) davanti a Mario Molteni (Motor/Piacenza) e a Giacomo Stratta (Rossocorsa) mentre nella seconda Vincenzo Sauto (Ineco MP) ha preceduto Molteni e Stratta. Tra gli iscritti al Trofeo Pirelli con la F430 Challenge, il miglior riscontro cronometrico in entrambe le sessioni è stato di Andrea Belluzzi (Motor/Modena) seguito da Giorgio Raffaeli (Ineco MP) e da Sossio del Prete (CDP) mentre nella seconda Belluzzi ha avuto la meglio su Giosuè Rizzuto (Motor Modena) e Roberto Ragazzi (Ineco Ram).

Nelle qualifiche disputate dalla divisione continentale del monomarca, il miglior crono nella categoria del Trofeo Pirelli è stato stabilito nell’ordine dal pilota Alexey Vasiliev (Ferrari Moscow) seguito dal compagno di team Alexandr Skryabin e da Robert Pergl (Scuderia Praha). In Gara 2, in programma domani, sarà la 458 Challenge di Alexandr Skryabin a scattare davanti a Robert Pergl e a Francois Jakubowski (Modena Motors). Tra i partecipanti della Coppa Shell il più veloce nel primo turno è stato Yannick Mallegol (Motor Piacenza) seguito da Dirk Adamsky (Baron Service) e da Johnny Laursen (Formula Automobile), mentre nella seconda sessione la corsa alla “pole position” ha premiato Jean Marc Bachelier (Motor Piacenza) che ha avuto la meglio su Dirk Adamsky (Baron Service) e Johnny Laursen. Tra le F430 Challenge della divisione europea il miglior tempo è stato siglato da Gerald Grohmann (Warm Up) che in entrambe le prove preceduto Howard Blank (Motor Piacenza) e Carsten Andersen (Formula Automobile).


Stop&Go Communcation

È entrata oggi nel vivo, presso l’Autodromo Nazionale di Monza, la diciannovesima stagione del Ferrari Challenge Trofeo Pirelli, ricca di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/gai.jpg Ferrari Challenge – Al via a Monza la stagione col debutto della 458 Challenge