Il fine settimana sul circuito parmense Riccardo Paletti è di quelli decisivi, ad aprire la seconda fase della stagione. A Varano de Melegari, infatti, le giovani leve dell’automobilismo tricolore si sono apertamente sfidati nelle due gare che segnano il giro di boa del Campionato Italiano Formula Azzurra.

Due round accesi, affrontati sui duemila e trecento metri del tracciato dove l’agonismo ha trovato il contesto più adatto ad esaltarsi e esaltare i piloti che non hanno lesinato a confrontarsi. Al termine delle due gare, round nove e dieci del calendario, Alberto Cerqui è sempre leader ma cambiano le posizioni alle sue spalle con Eugenio Palmeri secondo e terzo Alex Fontana. Gara 1. Lo schieramento della prima gara vede piazzati in prima fila due piloti della MG Motorsport: il leader di campionato, Alberto Cerqui, affiancato da Alex Fontana, seguiti in seconda dalla rivelazione della gara di Misano Luca Defendi (Team Fog Competition) e da Alessandro Silvestri (MG Motorsport).

La bagarre dello start non coinvolge il poleman Cerqui che non sbaglia lo scatto e si prende il primato, l’errore lo commette invece Fontana che si fa sorprendere da Luca Defendi il quale lo affianca all’esterno della prima curva e lo passa all’interno della seconda della Nuova Variante. Si riprende lo svizzero che alla Ickx attacca il bergamasco e lo supera. Il primo giro si chiude con Cerqui e Fontana al primo e secondo posto ed un secondo a separarli, Defendi è terzo ma ha il baffo anteriore sinistro piegato che gli fa perdere terreno. Dietro si lotta ancora con Silvestri che perde due posizioni a favore di Palmeri quarto e Iaquinta quinto. Il riminese Silvestri ha la vettura a posto e non si fa sfuggire l’occasione di inserirsi in mezzo alla coppia Line Race, superando un Iaquinta in difficoltà dal motore non performante per problemi elettrici. Non offre molti spunti di cronaca la competizione, Ronnie Valori duella e supera alla parabolica nel corso del quarto giro Marco Moscato, che lamenta problemi di cambio, contemporaneamente Lorenzo

Marino è lungo ed esce alla Nuova Variante, mentre si mette in luce Mirko Torsellini che si migliora di due posizioni ed è ottavo alle spalle di Valori. Defendi perde preziosi decimi ogni giro e viene avvicinato da Palmeri, ma il lombardo della Fog Competition riesce a tenere la posizione, cosa che non fa Silvestri che all’attacco del siciliano sbaglia la staccata alla Nuova Variante, non svolta lasciando la quinta piazza ad un tenace Iaquinta. Moscato si ferma definitivamente al terzultimo giro per una rottura, Cerqui taglia per primo il traguardo con buon margine su Fontana e su Defendi.

CLASSIFICA GARA 1. 1. Cerqui (Mg Motorsport) 21 giri in 24’23”869 alla media di 122,654

Km/h; 2. Fontana (MG Motorsport) a 0”8; 3. Defendi (Team Fog Competition) a 8”124; 4. Palmeri (Line Race) a 9”6; 5. Iaquinta (Line Race) a 13”286; 6. Valori (BVE Racing T) a 14”030; 7. Silvestri (MG Motorsport) a 14”913; 8. Torsellini (Minardi – Corbetta) a 22”395; 9. Taloni (Winner Motorsport) a 29”832; 10. Falci (Nannini Racing) a 32”422; 11. Torta (ARM Competition) a 46”855; 12. Basso (Line Race) a 1 giro; 13. Moscato (Mac Competition) a 5 giri; 14. Pellitteri (Nannini Racing) a 5 giri. Giro più veloce: (9°) Cerqui in 1’09”292 alla media di 123.408 km/h.

Gara 2 – Come nella gara precedente, Cerqui si porta al comando partendo dalla prima posizione dello schieramento. Defendi duella con Fontana e, incrociando diverse volte le traiettorie Defendi supera lo svizzero nei primi giri. Dopo tre giri Cerqui conduce su un aggressivo Defendi, staccato di poco ma deve guardarsi da Fontana e Palmeri che formano con il bresciano leader il poker di piloti in lotta tra loro. Il quarto giro vede Silvestri intraversarsi alla Parabolica e toccarsi con Moscato.

In questo modo Torsellini è quinto, seguito da un Taloni molto veloce e in piena rimonta. Iaquinta, con ancora problemi elettrici è in lotta con Valori per la settima e ottava piazza. Proseguono i tentativi d’attacco di Defendi che si trova ad esser sensibilmente più veloce con le gomme più fresche di Cerqui. Prova sull’erba all’esterno della parabolica, e riprova con più decisione alla staccata della Ickx. La manovra non gli riesce al punto che tocca con la ruota anteriore destra la posteriore di Cerqui, nella carambola il bresciano finisce subito nell’erba riuscendo a riprendere poi sesto, mentre il quindicenne bergamasco si ritira poco più avanti. La gara vive ancora alcuni spettacolari momenti con la rimonta ed i sorpassi di Taloni, che riesce a riportarsi sul terzo gradino del podio, dietro a Torsellini secondo ed al vincitore Fontana.

CLASSIFICA GARA 2. 1. Fontana (MG Motorsport) 21 giri in 24’51”026 alla media di 120.420

Km/h; 2. Torsellini (Minardi – Corbetta) a 3”541; 3. Taloni (Winner Motorsport) a 5”138; 4. Palmeri (Line Race) a 5”661; 5. Falci (Nannini Racing) a 7”346; 6. Cerqui (Mg Motorsport) a 8”633; 7.Valori (BVE Racing) a 14”295; 8. Pellitteri (Nannini Racing) a 32”712; 9. Torta (ARM Competition) a 37”137.

Giro più veloce: (14°) Cerqui in 1’10”111 alla media di 121.949 Km/h.

Campionato Italiano Trofeo Michele Alboreto. 1. Cerqui punti 53; 2. Palmeri 38; 3. Fontana 35; 4. Defendi, Moscato e Silvestri 34; 7. Falci 31; 8. Iaquinta 28; 9. Taloni 26; 10. Torsellini 23.


Stop&Go Communcation

Il fine settimana sul circuito parmense Riccardo Paletti è di quelli decisivi, ad aprire la seconda fase della stagione. A […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/fjunior00_cerqui1.jpg F.Azzurra – Varano – Gare 1 & 2: Cerqui apre le danze, Fontana finisce l’opera