Formula Azzurra al rush finale. Sul Delta del Po, nella settima ed ultima tappa della stagione, si assegneranno entrambi i titoli in palio: quello riservato agli Under 21 e il Trofeo Nazionale Csai aperto ad Under e Over 21 con all’attivo più di due gare con vetture Formula superiori a 1.800 cc. Le lotte al vertice ancora apertissime in entrambe le classifiche ed il consueto spettacolo agonistico regalato dai giovanissimi protagonisti della serie tricolore arricchiranno la tappa rodigina.

In testa al Campionato Italiano spicca il 15enne romano Edoardo Liberati (MG Motorsport), autore nel precedente round di Misano della vittoria assoluta di gara 1 dopo la penalizzazione del 18enne riminese Alessandro Silvestri (MG Motorsport), primo sul traguardo, ma poi sanzionato per un sorpasso fuori misura ai danni del greco Kamitsakis (Fuga Racing) che in quel momento guidava la corsa. A otto punti dal capoclassifica spicca il 16enne Gilardoni (Corbetta), l’unico tra gli Under 21 ad aver colto ben 3 successi assoluti (4 per la classifica di Campionato Italiano). Gilardoni, che in gara 1 a Misano ha dovuto cedere al sorpasso proprio del rivale capoclassifica, vede aumentato il suo distacco a 8 punti, un divario, peraltro, non incolmabile. A sperare, poi, sono anche Kamitsakis, Ronnie Valori, leader della serie fino all’incidente stradale che lo ha costretto a disertare Mugello e ad infilarsi nell’abitacolo lasciando ancora con le stampelle, ed il 20enne pordenonese Stefano Carlet (Nannini Racing), straordinario dominatore di gara 2 a Misano sotto una pioggia incessante ed una pista inondata.

Pur se Liberati vanta anche la possibilità di chiudere i conti al termine di gara 1, gli altri quattro contendenti, con un’aritmetica che ancora non ha emesso verdetto, quei conti li vogliono aperti fino all’ultima bandiera a scacchi. Sarà perciò grande spettacolo anche perchè l’ultimo round di campionato è anche l’ultima occasione per chiudere in bellezza una stagione, soprattutto da parte di chi avrebbe legittimamente potuto raccogliere di più. Come il 17enne napoletano Giovanni Nappi (Minardi-Corbetta) che in gara 1 a Misano è stato straordinario protagonista nelle posizioni di testa prima di dover abbandonare le ostilità per un cedimento tecnico. Il 21enne svizzero Patrick Cicchiello (Mac Competition), conserva invece di misura la vetta della classifica del Trofeo Nazionale CSAI, ma non riesce ad allungare la striscia di primati assoluti (sei pole position, sette giri più veloci e quattro vittorie) soprattutto per essersi visto negate d’ufficio le due pole position di Misano con la retrocessione in fondo alla griglia a causa di una difformità tecnica rilevata in sede di verifiche. Nella speciale graduatoria il pilota elvetico è incalzato a soli cinque punti dal bergamasco Oscar Bana (MG Motorsport), mentre sarà lotta per il terzo posto tra la milanese Elena Missaglia (BVE Racing) ed il romano Manuel Deodati (Diegi Motorsport).

Nella foto, Edoardo Liberati (MG Motorsport)


Stop&Go Communcation

Formula Azzurra al rush finale. Sul Delta del Po, nella settima ed ultima tappa della stagione, si assegneranno entrambi i […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/fjuniorkamitsakis38.jpg F.Azzurra – Adria preview: Liberati, Gilardoni o Kamitsakis al rush finale?