Conclusa la lunga tornata di test di sviluppo, le prime Formula ACI CSAI Abarth hanno raggiunto le squadre partecipanti al Campionato Italiano, Trofeo Michele Alboreto. Tutti i team richiedenti hanno infatti già ricevuto almeno una delle monoposto motorizzate FPT Racing (414TF 1400cc. turbo da 180 hp) prenotate presso la Tatuus, mentre la seconda tornata di consegne è già in corso.

“Abbiamo rispettato il programma di lavoro – spiega Gianfranco De Bellis, C.E.O. della Tatuus, il costruttore scelto da ACI-CSAI per la fornitura della monoposto – e tutte le squadre oggi hanno già avuto la possibilità di lavorare sulle monoposto. Anzi molti team, come Prema, Jenzer, Cram, Diegi, dispongono anche della seconda vettura. Ora è importante che lavorino con i loro piloti per ritrovare le scelte di set-up più congeniali. Da parte nostra non aspettiamo altro che assistere tutte le squadre in pista”.

Intanto la prima occasione per vedere tutti i team schierati sarà già mercoledì 3 e giovedì 4 marzo (dalle ore 09.00 alle 13.00 e dalle 13.30 alle 17.30) nell’autodromo di Vallelunga con la prima sessione di test collettivi attraverso turni seguiti dal servizio di cronometraggio. Più di 20 le monoposto attese nel paddock capitolino ed in vista di una stagione che vedrà schierate in pista anche più di 35 monoposto. Eventualità, questa, che ha imposto anche una modifica regolamentare con nuovi criteri di ammissione alle due gare in programma in ciascuna manifestazione. Se infatti i piloti verificati saranno superiori al numero massimo di vetture ammesse in pista (48 sono ammesse a Monza, 46 al Mugello, 42 ad Imola, 36 a Vallelunga e Misano, 28 a Magione e Varano) si procederà in due modalità.

Quando il numero sarà entro il 120% del massimo ammesso in quella pista alle due gare accederanno di diritto i conduttori che avranno ottenuto nelle prove ufficiali i migliori tempi entro il numero massimo di vetture ammesse in griglia meno 12 (a Magione/Varano per esempio, solo i migliori 14 piloti), mentre i restanti conduttori dovranno effettuare una gara di repêchage, sulla distanza di 14’ + 1 giro, la cui classifica assegnerà gli ultimi 12 posti delle griglie di entrambe le gare. Quando il numero sarà superiore al 120% del massimo ammesso in quella pista e seguendo un criterio ampiamente applicato in Karting, i conduttori verranno divisi in due raggruppamenti nelle prove ufficiali (numeri pari e dispari alla prima manifestazione; classifica generale alla manifestazione precedenti per i successivi appuntamenti con una serie con 1°, 3°, 5°, ecc e l’altra con 2°, 4°, 6°, ecc. della classifica di campionato).

Indipendentemente dalle condizioni atmosferiche o da altri motivi, la pole position verrà assegnata al conduttore che avrà conseguito il miglior tempo ed i conduttori del suo raggruppamento verranno schierati dietro di lui secondo l’ordine dei rispettivi tempi. I conduttori dell’altro raggruppamento saranno schierati nella fila accanto seguendo le medesime modalità. Anche in questa modalità i posti in palio in griglia saranno solo quelli pari al numero massimo di vetture ammesse in pista meno 12. I restanti conduttori dovranno effettuare una gara di repêchage, sulla distanza di 14’ + 1 giro, la cui classifica assegnerà gli ultimi 12 posti delle griglie di entrambe le gare. Naturalmente i conduttori che parteciperanno al repechage potranno punzonare un ulteriore treno di pneumatici da utilizzare esclusivamente nella gara di repechage. La griglia di partenza della prima Gara verrà stilata in base alle classifiche delle prove ufficiali integrate dal repechage. La griglia di partenza della Seconda Gara verrà stilata in base alle classifiche delle prove ufficiali integrate dal repechage, eccetto per i primi otto conduttori che si schiereranno in ordine inverso (l’8° di gara 1 sarà in pole in gara 2).

Il Calendario 2010
La Formula Aci Csai Abarth si articolerà su 7 appuntamenti in gara doppia della durata di 23 minuti + 1 giro e tutti come sempre seguiti dal programma di tutoraggio previsto da ACI-CSAI attraverso la Scuola Federale CSAI Velocità con la presenza del direttore Cristiano del Balzo e del pilota-istruttore Raffaele Giammaria. Con riguardo ai criteri di ammissione il Campionato Italiano, Trofeo Michele Alboreto, sarà aperto a piloti che abbiano compiuto 15 anni di età e massimo 19enni (nati dopo il 31/12/1990, per l’edizione 2010), mentre i piloti nati dopo il 31/12/1990 e massimo 23enni (nati dopo il 01/01/1987) concorreranno al Trofeo Nazionale CSAI. Fatta eccezione per eventuali casi valutati discrezionalmente dalla federazione, non saranno inoltre ammessi i piloti classificati nelle prime tre posizioni finali di campionati formula monomarca 2.000 cc e piloti che abbiano già gareggiato in campionati nazionali di F.3. Sul fronte promozionale, il montepremi finale prevederà 50.000 euro per il 1° classificato, n.1 motore F3 e n.2 set di gomme a gara per il Campionato Italiano Formula 3 per il 2° classificato ed infine n.2. set di gomme a gara sempre di F.3 per il terzo classificato al quale andrà anche l’iscrizione gratuita al Campionato. Il vincitore del Campionato parteciperà inoltre di diritto al Ferrari Drivers Academy. Il programma di comunicazione varato da AciSport è in corso di definizione, ma è già prevista la diretta televisiva di tutte le gare ed un’ampia copertura stampa.
 
25 aprile    >     Misano       
6 giugno    >     Magione       
4 luglio    >     Imola       
29 agosto    >     Varano de’ Melegari       
26 settembre    >     Vallelunga       
10 ottobre    >     Mugello       
24 ottobre    >     Monza  
 

La scheda tecnica
Chassis: TATUUS FA010 monoscocca composito in carbonio omologato FIA F.3; Strutture di sicurezza: Crashbox anteriore in carbonio composito omologato FIA F.3, Piantone sterzo omologato FIA F.3, Roll-bar omologato FIA F.3, Cavi ritenzione ruote CORTEX a norma FIA, Cinture di sicurezza OMP a 6 punti compatibili con sistemi HANS; OMP estintore elettrico; Sedile estraibile regolamentare FIA; Carrozzerie: Fibra di carbonio; Ali: Ala anteriore con mainplane e flaps regolabili; Ala Posteriore a 3 elementi con regolazioni; Motore: FPT 414TF 1400cc. turbo – 180 hp; Elettronica: MAGNETI MARELLI ECU e acquisizione dati; Strumentazione: AIM, dash board integrato al volante; Trasmissione: SADEV, sequenziale a 6 velocità; Differenziale LSD; Sospensione anteriore: Doppi triangoli sovrapposti con push-rod, Mono-ammortizzatore, Regolazione delle geometrie di camber e convergenza; Sospensione posteriore: Doppi triangoli sovrapposti con push-rod, Doppio ammortizzatore, Regolazione delle geometrie di camber, convergenza, centro di rollio e anti-squat; Ammortizzatori: ORAM, bump e rebound regolabili; Molle: Eibach 36mm x 100mm; Freni: AP, pinze a 4 pistoni, dischi in acciaio ventilati – Pastiglie freno FERODO; Serbatoio: PREMIER, FIA FT3 45 lt etanolo compatibile; Cerchi: Cerchi ATS alluminio Ant 9×13” – Post. 10,5×13” a fissaggio centrale; Pneumatici: Kumho Ant. 180/550R13 – Post 240/570R13; Dimensioni: Passo: 2650 mm, Carreggiata anteriore: 1490 mm, Carreggiata posteriore: 1455 mm; Peso: 550 kg incluso pilota.


Stop&Go Communcation

Conclusa la lunga tornata di test di sviluppo, le prime Formula ACI CSAI Abarth hanno raggiunto le squadre partecipanti al […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/fjuniorFormulaACICSAIAbarth-Giammaria.jpg F.Abarth – Consegne puntuali da Tatuus e si va verso le 40 monoposto! Troppe vetture? Via al modello Karting