Il pilota finlandese del team Mercedes conquista la prima vittoria in carriera, sopravanzando Vettel in partenza per poi difendersi fino all’arrivo. 3° Raikkonen, lontanissimo Hamilton 4°

La prima vittoria per Valtteri Bottas in F1 arriva all’indomani della giornata di gloria Ferrari. Un sabato da leoni per la scuderia del cavallino sul cittadino di Sochi, una domenica che si fa subito in salita con lo spunto vincente della Freccia d’argento di Bottas, abile a sfruttare la potenza Mercedes per sopravanzare la rossa di Vettel ancora prima della curva 1.

La parte iniziale di gara è eccezionale per il pilota finlandese, capace di aumentare fino a cinque secondi il gap su Vettel con alto carico di benzina e gomme Ultra Soft. Sul finire del primo stint, però, la prestazione Mercedes cala e la Ferrari si fa molto più vicina, tanto da forzare gli uomini in grigio ad anticipare la sosta.

Vettel invece rimane in pista a macinare giri record, sfruttando alla perfezione la gomma a mescola più morbida fino ad oltre il 30esimo giro di gara. La sosta dei meccanici Ferrari non è perfetta, circa 1 secondo più lenta rispetto ai rivali Mercedes, Vettel rientra in pista con gomme Super Soft a 4.7 secondi da Bottas.

Il passo Ferrari nel finale è superiore: Vettel accorcia le distanze fino ad un passo dalla zona DRS ma non riesce ad avvicinarsi oltre, complice anche un tracciato ostico per le manovre di sorpasso. Un doppiaggio problematico con la Williams di Massa non aiuta il ferrarista, costretto ad alzare bandiera bianca all’ultimo giro.

Bottas tagliava così il traguardo a braccia alzate per la prima vittoria in carriera, davanti a Sebastian Vettel e un positivo Kimi Raikkonen. Il pilota finlandese si è mostrato aggressivo in partenza, difendendo la propria posizione dall’attacco di Lewis Hamilton (Mercedes). Raikkonen ha poi gestito alla perfezione la terza piazza, allungando senza problemi sul pilota britannico per ottenere il primo podio della stagione 2017.

Chi delude è proprio Lewis Hamilton: il tre volte campione del mondo non ha mai trovato il feeling giusto con la sua Mercedes nel corso del weekend di gara, accusando un distacco abissale dal compagno di squadra sotto la bandiera scacchi: circa 30 secondi. Troppo, per il principale candidato alla conquista del titolo iridato.

Fa il possibile Max Verstappen, su una Red Bull sbiadita immagine dalle speranze del pre-stagione. Il pilota olandese naviga per tutta la corsa nella terra di nessuno, concludendo quinto una gara regolare. Più sfortunato il compagno di squadra Ricciardo, costretto al ritiro per un grave problema di surriscaldamento dei freni.

6° piazza per un Perez super consistente a bordo della sua rosa Force India: il pilota messicano fa segnare per la terza volta consecutiva punti pesanti al team anglo-indiano. Una giornata brillante, incorniciata dall’ottima prestazione del compagno Esteban Ocon, 7°.

8° piazza per Nico Hulkenberg, abilissimo a portare il primo stint di gara alla soglia dei 40 giri su gomma Ultra Soft. La Renault brilla in qualifica ma necessita ancora di miglioramenti in configurazione gara.

Il compagno Palmer si ritrova invece ritirato alla prima curva dopo un contatto con la Haas di Romain Grosjean, finito a muro. Giudicato incidente di gara, l’episodio è il triste coronamento ad un weekend da dimenticare per i piloti sopracitati.

Completano la top ten Felipe Massa (Williams), rallentato da alcuni problemi tecnici nel finale di corsa e Carlos Sainz Jr. (Toro Rosso), una certezza di costanza per il team di Faenza.

Risultati – Gara 

POSDRIVERCARGAP
1Valtteri BottasMercedes1h28m08.743s
2Sebastian VettelFerrari0.617s
3Kimi RaikkonenFerrari11.000s
4Lewis HamiltonMercedes36.320s
5Max VerstappenRed Bull/Renault1m00.416s
6Sergio PerezForce India/Mercedes1m26.788s
7Esteban OconForce India/Mercedes1m35.004s
8Nico HulkenbergRenault1m36.188s
9Felipe MassaWilliams/Mercedes1 Lap
10Carlos SainzToro Rosso/Renault1 Lap
11Lance StrollWilliams/Mercedes1 Lap
12Daniil KvyatToro Rosso/Renault1 Lap
13Kevin MagnussenHaas/Ferrari1 Lap
14Stoffel VandoorneMcLaren/Honda1 Lap
15Marcus EricssonSauber/Ferrari1 Lap
16Pascal WehrleinSauber/Ferrari2 Laps
Daniel RicciardoRed Bull/RenaultBrakes
Romain GrosjeanHaas/FerrariCollision
Fernando AlonsoMcLaren/HondaNot started
Jolyon PalmerRenaultCollision

 

Classifica piloti

POSDRIVERPOINTS
1Sebastian Vettel86
2Lewis Hamilton73
3Valtteri Bottas63
4Kimi Raikkonen49
5Max Verstappen35
6Daniel Ricciardo22
7Sergio Perez22
8Felipe Massa18
9Carlos Sainz11
10Esteban Ocon9
11Nico Hulkenberg6
12Romain Grosjean4
13Kevin Magnussen4
14Daniil Kvyat2
15Pascal Wehrlein0
16Lance Stroll0
17Antonio Giovinazzi0
18Jolyon Palmer0
19Stoffel Vandoorne0
20Fernando Alonso0
21Marcus Ericsson0

 

Classifica costruttori

POSCONSTRUCTORPOINTS
1Mercedes136
2Ferrari135
3Red Bull/Renault57
4Force India/Mercedes31
5Williams/Mercedes18
6Toro Rosso/Renault13
7Haas/Ferrari8
8Renault6
9Sauber/Ferrari0
10McLaren/Honda0

 

Lorenzo Lucidi


Stop&Go Communcation

Il pilota finlandese del team Mercedes conquista la prima vittoria in carriera sopravanzando Vettel in partenza per poi difendersi fino all’arrivo. 3° Raikkonen, lontanissimo Hamilton 4°

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/04/b667aa204a20639fd6ace0065e5fb465.jpg F.1 – Sochi, Gara: Bottas argina Vettel! 3° Raikkonen