Formula Abarth spettacolare ed entusiasmante a Spa-Francorchamps in una splendida e ricca di colpi di scena Gara 2. Ad aggiudicarsi la seconda corsa nei ripidi e veloci saliscendi dell’impianto belga è stato uno stratosferico Patric Niederhauser. Il giovane talento svizzero, scattato dalla settima piazzola a causa della griglia invertita, ha lentamente dato vita ad un’accesa rimonta che lo ha portato a scavalcare uno alla volta i propri avversari fino alla prima posizione. Alle sue spalle un veloce Yoshitaka Kuroda, autore di una bella bagarre con Nicolas Costa per la testa della corsa prima di cedere alle pressione del pilota elvetico di casa Jenzer.

Terzo e primo degli italiani l’abruzzese Lorenzo Camplese. Scattato quarto, il pescarese ha mantenuto per larghi tratti di gara il proprio posto senza però mai perdere contatto dalla testa della corsa. Superato da un Niederhauser nettamente più veloce, l’alfiere della Eurointernational ha subito rimediato dapprima approfittando di un errore di Michael Heche e poi afferrando il gradino più basso del podio con uno spettacolare duello con Costa. Il brasiliano, attaccato da Camplese, è addirittura finito in testacoda senza però perdere la quarta piazza. Da sottolineare anche lo splendido quinto posto di Gerrard Barrabeig, così come la bellissima prestazione di Mario Marasca, sesto al termine di una performance ricca di duelli e battaglie, con un divario complessivo di soli dieci secondi dal leader.

Settimo ed ottavo rispettivamente Riccardo Agostini e Sergey Sirotkin: il russo è finito incolpevolmente in testacoda a metà gara a causa di un contatto con Heche. Sicuramente negativa infatti la gara dello svizzero della BVM Target, veloce ma autore di due grossi errori che oltre a relegarlo in decima posizione alle spalle di un eccellente Victor Franzoni, lo hanno anche costretto ad un drive through per guida troppo aggressiva.

A ridosso dei primi dieci solite battaglie per Vicky Piria, Antonio Spavone, Emanuele Zonzini e Dario Orsini. Luca Ghiotto ha chiuso solo quindicesimo a causa di un contatto che lo ha spedito in fondo alla classifica. Il driver della Prema è comunque riuscito a rimontare ed a superare all’ultimo giro Lorenzo Foglia. Ultimo dei classificati Robert Visoiu, protagonista di un incidente e di un pit stop per riparare l’alettone anteriore danneggiato.

Due i ritirati: Giorgio Roda per un testacoda e Dustin Sofyan per un probabile problema alla sua Tatuus. L’indonesiano ha infatti dovuto parcheggiare. Il giro più veloce è stato ottenuto da Niederhauser in 2:20.346 nel corso della sesta tornata.

Classifica Gara 2

01. Patric Niederhauser – Jenzer Motorsport – 13 giri
02. Yoshitaka Kuroda – Euronova Racing – +0.838
03. Lorenzo Camplese – Eurointernational – +3.555
04. Nicolas Costa – CRAM Competition – +10.644
05. Gerrard Barrabeig – BVM Target – +10.836
06. Mario Marasca – BVM Target – +11.634
07. Riccardo Agostini – JD Motorsport – +13.629
08. Sergey Sirotkin – Euronova Racing – +21.702
09. Victor Franzoni – CRAM Competition – +23.757
10. Michael Heche – BVM Target – +30.633
11. Vittoria Piria – Prema Powerteam – +35.135
12. Antonio Spavone – JD Motorsport – +35.902
13. Emanuele Zonzini – Composit Motorsport – +36.606
14. Dario Orsini – EmmeBi Motorsport – +45.713
15. Luca Ghiotto – Prema Powerteam – +1:09.168
16. Lorenzo Foglia – DieGi Motorsport – +1:10.754
17. Robert Visoiu – Jenzer Motorsport – +2:02.704

Ritirati

18. Giorgio Roda – CRAM Competition – +8 giri
19. Dustin Sofyan – Eurointernational – +11 giri

Antonio Mancini


Stop&Go Communcation

Formula Abarth spettacolare ed entusiasmante a Spa-Francorchamps in una splendida e ricca di colpi di scena Gara 2. Ad aggiudicarsi […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/ghgfhfghfghgfh.jpg Euro – Spa, Gara 2: Niederhauser beffa Kuroda in extremis. Camplese 3°