Stupenda vittoria a Spa-Francorchamps in Gara 1 per Sergey Sirotkin. Scattato dalla terza piazzola in griglia, il russo ha saputo approfittare degli errori altrui riuscendo a conquistare una meritata prima posizione mantenendola con intelligenza e costanza fin sotto lo sventolio della bandiera a scacchi. Vittoria importantissima per l’alfiere della Euronova, che ha saputo dare una risposta secca e forte al recente divorzio con la Jenzer regalando da subito il primo trionfo ufficiale in Formula Abarth al team di Vincenzo Sospiri. Bella performance anche per Michael Heche, secondo sul traguardo dopo aver condotto la gara per alcune tornate, prima di abbandonare la leadership a causa di un errore alla Bus Stop.

Podio completato dall’altro driver di casa BVM Target, lo spagnolo Gerrard Barrabeig, che seppur nettamente distante dai primi due ha saputo amministrare con esperienza la sua terza piazza difendendosi dall’indonesiano Dustin Sofyan. Molto bene Riccardo Agostini, quinto davanti un velocissimo Mario Marasca, sesto a pochissimi decimi dal pilota della JD. Il laziale ha terminato la corsa nella stessa posizione con cui l’aveva iniziata conducendo una bella gara priva di errori.  Settimo Nicolas Costa, inseguito a breve distanza da un eccellente Robert Visoiu, partito tredicesimo e giunto ottavo. Top ten chiusa da un discreto Luca Ghiotto e da un ottimo Victor Franzoni, nei primi dieci al suo debutto.

Molto più lontani nelle retrovie i vari Emanuele Zonzini, Antonio Spavone, Dario Orsini e Giorgio Roda. Ultimi in graduatoria Lorenzo Foglia e Lorenzo Camplese, con il pescarese della Eurointernational a dir poco sfortunato. Terzo alla prima curva, il giovane talento di Montesilvano è stato costretto ad un pit stop d’emergenza a causa di un contatto con Patric Niederhauser. Ripartito ultimo con la monoposto danneggiata, Camplese ha dato vita ad una rimonta eccezionale giungendo all’arrivo con soli due secondi di svantaggio da Foglia e facendo segnare in assoluto il giro più veloce della gara in 2:20.875, addirittura oltre sei decimi dal secondo miglior riferimento per pilota (fatto registrare da Barrabeig in 2:21.478). Tanta la frustrazione per l’abruzzese, che tabella dei tempi alla mano era sicuramente il favorito alla vittoria finale…

Tre i ritirati: Vicky Piria a tre tornate dalla fine, Niederhauser e Yoshitaka Kuroda al secondo giro.

Classifica Gara 1

01. Sergey Sirotkin – Euronova Racing – 13 giri
02. Michael Heche – BVM Target – +2.996
03. Gerrard Barrabeig – BVM Target – +8.118
04. Dustin Sofyan – Eurointernational – +9.704
05. Riccardo Agostini – JD Motorsport – +11.430
06. Mario Marasca – BVM Target – +11.979
07. Nicolas Costa – CRAM Competition – +14.218
08. Robert Visoiu – Jenzer Motorsport – +15.232
09. Luca Ghiotto – Prema Powerteam – +15.717
10. Victor Franzoni – CRAM Competition – +28.227
11. Emanuele Zonzini – Composit Motorsport – +40.750
12. Antonio Spavone – JD Motorsport – +42.940
13. Dario Orsini – EmmeBi Motorsport – +58.474
14. Giorgio Roda – CRAM Competition – +1:04.243
15. Lorenzo Foglia – DieGi Motorsport – +1:09.434
16. Lorenzo Camplese – Eurointernational – +1:11.622

Ritirati

17. Vittoria Piria – Prema Powerteam – +3 giri
18. Patric Niederhauser – Jenzer Motorsport – +12 giri
19. Yoshitaka Kuroda – Euronova Racing – +12 giri

Antonio Mancini


Stop&Go Communcation

Stupenda vittoria a Spa-Francorchamps in Gara 1 per Sergey Sirotkin. Scattato dalla terza piazzola in griglia, il russo ha saputo […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/yujhyhjgyjyjghjghj.jpg Euro – Spa, Gara 1: Sirotkin ed Euronova sul gradino più alto. Sfortunato Camplese