Un altro finale di campionato a dir poco entusiasmante ha avuto luogo quest’oggi a Monza dopo il round della Formula 3: Patric Niederhauser, dopo lo splendido secondo posto del 2010, si è laureato campione italiano della Formula ACI-CSAI Abarth. Gara 2 ricca di bagarre e sorpassi per un finale tiratissimo tra i due pretendenti al titolo, l’elvetico di casa Jenzer e l’alfiere della Euronova, ovvero Sergey Sirotkin.

Scattati entrambi tra le ultime posizioni della top ten grazie alla griglia invertita, il primo colpo di scena avviene subito alla prima curva. Sirotkin si insabbia a causa di un contatto relegandosi a fondo gruppo nelle retrovie. Tutto sembra facile per Niederhauser, che attento a non cacciarsi nei guai avvia una cauta rimonta fino a raggiungere la testa della corsa, allora nelle mani del team mate Robert Visoiu. Con le primissime posizioni congelate dalla coppia Jenzer che avanza tranquillamente e guadagna secondi sul resto del gruppo, Sirotkin si scatena dalla ventesima piazza inanellando una serie impressionante di giri veloci e sorpassi fino a giungere, a poco meno di dieci minuti dalla bandiera a scacchi, a sette secondi dal leader in un ancora insufficente sesto posto.

La rabbia e la competitività della Tatuus del russo però, a danno dello spettacolo, si infrangono nella bagarre a ridosso del podio, complice lo stato d’aderenza degli pneumatici compromesso dall’eccessivo sforzo richiesto in precedenza nella rimonta. Splendidi i duelli per il terzo posto, che alla fine della corsa va al nipponico Yoshitaka Kuroda davanti a Nicolas Costa ed ad un Michael Heche forse eccessivamente irruento. La corsa di Sirotkin si è conclusa alla penultima tornata, quando viene tamponato alla Parabolica da Bruno Bonifacio. Il brasiliano era tra l’altro riuscito nelle prime fasi a guidare la corsa insieme al connazionale Costa, prima di venire risucchiato dalle più veloci Jenzer.

Ottima sesta piazza per Emanuele Zonzini davanti alla venezuelana Samin Gomez ed all’uruguagio Santiago Urrutia, primo del Trofeo del Mediterraneo. Top ten chiusa da Antonio Spavone e Kevin Jorg. Ultimi tra i classificati Paolo Bonetti, Jimmy Antunes, Lorenzo Foglia, Valeria Carballo e Mario Marasca, quest’ultimo vittima di una corsa problematica. Tra i ritirati, oltre ai già citati Bonifacio e Sirotkin (che aveva già danneggiato l’aerodinamica al primo giro), anche Vicky Piria, protagonista di un incidente dopo una buona performance, Gerrard Barrabeig, per un problema ad una sospensione, Dmitry Suranovich, Luca Ghiotto (fuoripista contro le barriere all’Ascari), Dario Orsini, Riccardo Agostini e Giorgio Roda, rimasto fermo in griglia nel warm up lap.

Il giro più veloce è stato effettuato da Kuroda. Assente, oltre a Lorenzo Camplese ed a Dustin Sofyan (clicca qui), anche Gregor Ramsay, impossibilitato dalla sua Tatuus incidentata in Gara 1.

Classifica Gara 2

01. Patric Niederhauser – Jenzer Motorsport – 17 giri
02. Robert Visoiu – Jenzer Motorsport – +2.368
03. Yoshitaka Kuroda – Euronova Racing – +7.567 *
04. Nicolas Costa – CRAM Competition – +8.157
05. Michael Heche – BVM Target – +15.264
06. Emanuele Zonzini – Composit Motorsport – +26.973
07. Samin Gomez – Jenzer Motorsport – +33.594
08. Santiago Urrutia – Tomcat Racing – +34.004 **
09. Antonio Spavone – JD Motorsport – +41.793
10. Kevin Jorg – Jenzer Motorsport – +42.086 **
11. Paolo Bonetti – Composit Motorsport – +45.752
12. Jimmy Antunes – JD Motorsport – +48.257
13. Lorenzo Foglia – DieGi Motorsport – +1:08.321
14. Valeria Carballo – Team Costa Rica – +1:13.379
15. Mario Marasca – BVM Target – +1:35.534

Ritirati

16. Bruno Bonifacio – Prema Powerteam – +1 giro
17. Sergey Sirotkin – Euronova Racing – +2 giri
18. Vittoria Piria – Prema Powerteam – +7 giri
19. Gerrard Barrabeig – BVM Target – +10 giri
20. Dmitry Suranovich – Jenzer Motorsport – +14 giri
21. Luca Ghiotto – Prema Powerteam – +16 giri
22. Dario Orsini – EmmeBi Motorsport – +17 giri
23. Riccardo Agostini – JD Motorsport – +17 giri
24. Giorgio Roda – CRAM Competition – +17 giri

* = Trofeo Nazionale
**= Trofeo del Mediterraneo

Antonio Mancini


Stop&Go Communcation

Un altro finale di campionato a dir poco entusiasmante ha avuto luogo quest’oggi a Monza dopo il round della Formula […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/11/hnmjhghjmnghjmgh.jpg Euro – Monza, Gara 2: Niederhauser il nuovo campione italiano. Sirotkin out