Una nuova compagine si affaccia al mondo dell’endurance. Si tratta dell Adrián Vallés Formula (AVF) che ha preso possesso di una Dallara P217 LM P2 con la quale disputerà la prossima European Le Mans Series.

La squadra gestita dall’ex-pilota spagnolo vanta diversi successi nelle formule promozionali Renault, culminati col titolo nelle World Series 2016 con Tom Dillmann.

Ancora nessuna indiscrezione dal punto di vista dei piloti, ma Vallés dal punto di vista personale ha già calcato le scene della 24 ore di Le Mans, partecipando all’edizione 2008 con la Epsilon Euskadi EE1-Judd LM P1.

Una squadra preesistente, la SO24 (Sarthe Objectif 24), ha invece deciso di unire le forze con il Graff Racing per la prossima edizione della 24 ore di Le Mans. La squadra della Sarthe porterà in dote il pilota Vincent Capillaire.

Un’altra novità sempre dalla Francia, dove Nicolas Minassian ha annunciato un cambio di casacca, unendosi all’IDEC Sport nel ruolo di direttore sportivo. L’ex-driver Peugeot ha ricoperto il medesimo ruolo nel 2017 in casa DragonSpeed, disputando anche un paio di gare sull’Oreca LM P2#22 che ha poi conquistato il titolo europeo.

Definite anche tutta una serie di modifiche al regolamento sportivo della serie da parte dell’ACO, a partire da un nuovo trofeo riservato ai gentlemen driver. Ad ogni tappa sarà consegnato un trofeo al migliore equipaggio tra l LM P2 composto da un pilota bronze e da un pilota silver ranked, ovvero due piloti bronze.

Variazioni anche ai tempi minimi e massimi di guida per tutte e tre le categorie. Tra le LM P2, il periodo minimo di guida per un pilota bronze o silver in caso di equipaggio a due passa da 2 ore e 20 a 2 ore e 15 minuti; un’ora e 10 minuti invece di un’ora e mezza in caso di line-up a tre. Il tempo massimo di guida per un pilota gold o platinum passa invece da un’ora e mezza a un’ora e 40 minuti.

Tra le LM P3, in caso di equipaggio composto da due piloti bronze, ognuno dei due piloti dovrà guidare per almeno 50’. Stessa durata minima anche in caso di equipaggi a tre, in luogo di un’ora come nel 2017.

In GTE infine, maggiore spazio ai gentlemen, con i piloti bronze ranked che dovranno raddoppiare il tempo minimo di guida in caso di equipaggio a tre, passando da 45’ ad un’ora e mezza.

Come nel WEC, anche in ELMS ai pit-stop verrà ora permesso di intervenire sulle gomme durante il rifornimento. Sarà però ammesso l’uso di due sole pistole pneumatiche contemporaneamente. Sempre in tema di gomme, per le LM P3 sarà previsto un ulteriore treno “jolly” di pneumatici da asciutto, da utilizzare una sola volta in stagione, oltre ai tre previsti per ogni round. La norma non si estende al consumo delle gomme da bagnato, che rimangono illimitate.

Previsti infine una serie di test privati a ridosso degli appuntamenti in calendario, oltre ai test collettivi, il prologue, che aprirà la stagione dell’endurance europea a Le Castellet, il 9-10 aprile prossimi.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Tante le novità del regolamento sportivo 2018

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/12/AVF.jpg ELMS – Una Dallara LM P2 per l’Adrián Vallés Formula