Ryo Hirakawa svetta su tutti nella seconda sessione di prove libere della 4 Ore di Portimao. Il giovane giapponese della capoclassifica G-Drive ha migliorato il tempo segnato ieri da Lapierre con 1.34.034 con l’Oreca del DragonSpeed, che comunque piazza la seconda prestazione a 3 decimi.

La seconda fila virtuale è composta dai vincitori di Spa-Francochamps del Graff con Richard Bradley e dalla Dallara del Cetilar Villorba Corse (nella foto) con Andrea Belicchi. Solo P5 invece a 1”2 per l’idolo locale Filipe Albuquerque con la Ligier dello United Autosport.

Continua il testa a testa tra le LM P3 tra Ligier e Norma. Questa volta la spunta Alexandre Cougnaud con la JS P3 dell’YMR che con 1.41.124 si tiene lontano dalla migliore prestazione di ieri e precede di soli 22 millesimi Wayne Boyd con la entry #3 dello United Autosport. Leggermente più distaccate, a 2 e 4 decimi, le due Norma di Antonin Borga e Yann Ehrlacher.

Lotta sul filo dei millesimi anche in GTE, con Matteo Cairoli con la Porsche del Proton Competition ed il tempo di 1.42.966 a precedere di soli 72 millesimi Nicki Thiim con l’Aston Martin del TF Sport e di 2 decimi Will Stevens con la Ferrari del JMW Motorsport.

Tutto pronto per le qualifiche, come sempre suddivise per categoria, a partire dalle 14.40, ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

In GTE la spunta Matteo Cairoli

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/10/Villorba.jpg ELMS – Portimao, Libere 2: G-Drive si candida per il successo finale