Nel weekend ritorna per l’ultima volta in stagione l’European Le Mans Series. La serie si chiude ancora una volta in terra portoghese, a Portimao, dove l’endurance continentale fa ritorno dopo il 2010.

I capolista del G-Drive, Lèo Roussel e Memo Rojas, nuovamente affiancati dalla riserva Toyota Ryo Hirakawa, devono difendere i 18 punti di vantaggio, frutto anche del secondo posto dell’ultimo round di Spa-Francorchamps, sulla entry dello United Autosport.

Il team di Zak Brown, che nei giorni scorsi ha annunciato un’espansione a due vetture per la prossima stagione, con la stellina ex-Tockwith Phil Hanson e puntate oltreoceano a partire dalla Rolex 24 at Daytona, avrà dalla sua il supporto del pubblico portoghese per l’idolo locale Filipe Albuquerque.

L’impresa sarà resa difficile anche da una serie di “terzi incomodi”, primi fra tutti i due equipaggi del Graff Racing, con Gustavo Yacaman e soci reduci dalla prima vittoria nella categoria top, e le Dallara, tra cui svetta sicuramente la entry russa dell’SMP Racing di Egor Orudzhev e Matevos Isaakyan.

Ultima prova stagionale anche per i nostri portacolori del Cetilar Villorba, con Andrea belicchi, Giorgio Sernagiotto e Roberto Lacorte alla ricerca del primo podio stagionale dopo l’impresa di Le Mans.

Titolo non ancora da decidere anche in LM P3, con United Autosport nuovamente protagonista con John Falb e Sean Rayhall, che possono vantare 19 punti di vantaggio sugli inseguitori dell’YMR, Alexandre Cougnaud e Romano Ricci, unici a potere ancora ambire al successo finale.

Tra le poche novità negli equipaggi, da segnalare il debutto del russo Timur Boguslavskiy sulla Ligier del By Speed Factory, mentre il canadese James Dayson occuperà il terzo sedile sulla entry #12 dell’Eurointernational.

Lotta ancora più aperta infine in GTE, dove sono ben tre gli equipaggi che possono disputarsi il titolo. I capoclassifica del TF Sport, forti dell’aiuto del campione WEC Nicki Thiim, debbono difendere il solo punto di distacco da Jody Fannin e Robert Smith. L’equipaggio del JMW Motorsport si completa ancora una volta con l’ex-F1 Will Stevens.

Speranze ridotte alla sola matematica, stanti i cinque equipaggi iscritti, per Dane Cameron, Aaron Scott e Matt Griffin, che pagano a caro prezzo lo stop di Monza, mentre sulla seconda entry di Spirit of Race vincitrice in Belgio si ritorna alla line-up originale con Giorgio e Gianluca Roda insieme ad Andrea Bertolini. Novità anche nel Beechdean AMR, dove debutta il 22enne tedesco Immanuel Vinke.

Diversi team hanno già sfruttato in questi giorni la pista di Portimao per acclimatarsi con prove private; le ostilità ufficiali partono però alle 14.15 di venerdì 20 ottobre con la consueta mezz’ora riservata ai piloti ranking bronze, per proseguire alle 17 con le prime libere.

Piero Lonardo

L’entry list della 4 ore di Portimao


Stop&Go Communcation

Al G-Drive basta sostanzialmente arrivare al traguardo. Lotta a tre in GTE

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/10/Spastart.jpg ELMS – Il titolo si decide a Portimao