Incidente fatale durante un trasferimento per un civile nel corso della Dakar. L’uomo al volante di una Peugeot 505 è morto – nello scontro vanno registrati anche sei feriti – in seguito a un tamponamento multiplo che ha coinvolto anche due vetture (una Mitsubishi e un camion Man) iscritte al rally raid.

La corsa, comunque, non si ferma come da tradizione. I colpi di scena non mancano neanche nelle posizioni nobili della classifica, dove Stephan Peterhansel perde terreno dopo appena un giorno (il secondo in tutta la gara) da leader della generale. Ne approfitta Carlos Sainz (Peugeot), che da buon maratoneta cancella i minuti di ritardo che aveva accumulato e si porta in testa con la 2008 DKR.

Alle sue spalle c’è proprio il francese, “mister Dakar”, a cui è stato contestato un rifornimento in una stazione di carburante non contemplata dal road book. La battaglia Mini-Peugeot si è conclusa con una non decisione (almeno fino ad ora) da parte della giuria, con Al-Attiyah (Mini) terzo che promette battaglia fino all’ultimo per la vittoria (sono 14 i minuti da recuperare su Sainz). Quarto Hirvonen (Mini) davanti alla prima Toyota, quella di De Villiers. Altra giornata nera, invece, per Sebastien Loeb (Peugeot). Oggi è in programma una tappa da 450 chilometri, da Belen a La Rioja.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Incidente fatale durante un trasferimento per un civile nel corso della Dakar. L’uomo al volante di una Peugeot 505 è […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/01/12548845_1045365095522797_8998129082203638367_n.jpg Dakar – Day 9: Sainz “mata” la corsa, morto un civile