Non avrebbe mai immaginato – almeno stando alle sue dichiarazioni di facciata – di essere al comando della Dakar nel giorno di riposo che segna il giro di boa in vista del traguardo finale di Rosario.

Fatto sta che Sebastien Loeb è tornato l’uomo da battere a partire dalla tappa odierna, visto che sabato pomeriggio è tornato in vetta alla generale con due minuti di vantaggio su Stephan Peterhansel. Se non ci saranno problemi (pare quasi eufemistico pronosticarlo in una corsa difficile come la Dakar) sarà una corsa a tre per la vittoria finale con Carlos Sainz che, dopo aver vinto la sua prima tappa sabato scorso, è tornato a farsi sotto con un terzo posto assoluto siatante “solo” 4 minuti dal nove volte iridato nei rally.

Nasser Al-Attiyah (Mini) è l’unico in grado di evitare il podio tutto marchiato Peugeot, marchio che quest’anno ha investito particolarmente nel raid più famoso del mondo per cancellare la comparsata dello scorso anno. Quinta piazza per Hirvonen (Mini) in bagarre con De Villiers (Toyota). Lascia la corsa, invece, il rallista francese Lionel Baud, che nel corso dell’ultima tappa in Bolivia ha investito un 63enne, morto in seguito all’impatto. Oggi è in programma il collegamento tra Salta e Belén.

Luca Piana


Stop&Go Communcation

Non avrebbe mai immaginato – almeno stando alle sue dichiarazioni di facciata – di essere al comando della Dakar nel […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/01/943895_1044466092279364_3317688100664589861_n.jpg Dakar – Day 7: Loeb torna in vetta, rimonta Sainz